Aversa

Cimitero di Aversa sempre più nel degrado e con parcheggio “a luci rosse”

Aversa (Caserta) – Addirittura profilattici utilizzati e abbandonati nell’area di sosta antistante, trasformata in “parcheggio dell’amore”. Il cimitero di Aversa sembra essere sempre più abbandonato a sé stesso con alcune zone addirittura al buio completo da mesi. Le erbacce, anche se non in maniera generalizzata come in precedenza, sono presenti in diverse zone, ma quello che spaventa è la crescita di alcune piante rampicanti che, oramai stanno «catturando» intere zone di loculi come quando la natura si impossessa di costruzioni abbandonate. – continua sotto –

Per non parlare di visibili e preoccupanti infiltrazioni di acqua che mettono a repentaglio la staticità delle strutture che ospitano i loculi. Ultima, poi, ma solo per elencazione, la situazione dei bagni pubblici che sono sprovvisti di scarico con le ovvie conseguenze. Di fatto, anche se sembra assurdo, la situazione è migliorata rispetto a qualche mese fa, ma questo luogo continua ad essere palesemente non curato tanto che le lamentele degli aversani che vi si recano sono quotidiane e, come spesso accade, se ne vedono anche suo social. – continua sotto –

Gli aversani si dicono dispiaciuti per quanto si vede in un luogo che meriterebbe maggiore rispetto. Ma quello che colpisce ancora di più è la mancanza assoluta di alcun tipo di controllo sia interno che esterno. Basta fare una passeggiata di mattina nel parcheggio esterno per trovarci, tra gli altri rifiuti. Profilattici usati. Questa area, infatti, appena fa buio, si trasforma in parcheggio a luci rosse. A cercare la tranquillità sono non solo coppiette in cerca della necessaria intimità, ma anche prostitute con i loro clienti che hanno scelto questa zona per la loro attività. Il tutto senza che le forze dell’ordine di sera effettuino qualche controllo a campione. – continua sotto –

«Come ho più volte segnalato nel corso degli anni, – ha dichiarato sulla vicenda del camposanto cittadino il capogruppo consiliare di Fratelli d’Italia Alfonso Oliva – la situazione del cimitero è indegna per i nostri defunti: Una amministrazione che si rispetti dovrebbe tutelare prima il cimitero che è la casa di tutti e poi le strade cittadine, invece tra rifiuti, sterpaglie e buche il cimitero è in totale degrado, per non parlare poi dell’impianto elettrico non funzionante in diverse zone. È evidente lo scarso interesse dell’assessore al ramo rigorosamente non aversano». Proprio in relazione alla carenza di illuminazione in alcune aree del cimitero, c’è da registrare una voce secondo cui il disservizio potrebbe essere dovuto ad un errore nella predisposizione della gara di appalto che sarebbe stata annullata per essere varata nuovamente. – continua sotto –

Intanto, mentre l’assessore all’ambiente Elena Caterino ha sottolineato che nel camposanto sono state effettuate attività di rimozione rifiuti e spazzamento, il sindaco Alfonso Golia ha dichiarato: «È sotto gli occhi di tutti che il cimitero cittadino ha bisogno di interventi di manutenzione straordinaria, ma come in molti altri settori ci troviamo a fare i conti con la penuria di risorse economiche a disposizione. Non a caso il risanamento finanziario dell’Ente è la madre di tutte le questioni da risolvere. Nelle scorse settimane abbiamo reperito i fondi per sistemare le luci votive e gli uffici stanno completando l’iter per la procedura di gara». – continua sotto –

Da ricordare che qualche mese dopo l’insediamento dell’attuale amministrazione, nel corso di un sopralluogo dell’assessore al ramo Benedetto Zoccola con alcuni consiglieri, furono rinvenute decine e decine di bare utilizzate, frutto di estumulazioni che all’epoca non si sarebbero potuto effettuare. Per non parlare della presenza di resti umani in loculi dove non avrebbero dovuto essere.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico