Caserta

Caserta, bombe carta ammassate e fatte esplodere: resta grave 25enne

E’ ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Caserta il 25enne che la notte di Capodanno è rimasto ferito in modo molto serio dallo scoppio di alcune bombe carta ammassate nel cortile del Parco Primavera, nella frazione Tuoro del capoluogo di Terra di Lavoro. Il giovane è in prognosi riservata con ustioni molto importanti. Con lui, al momento dell’esplosione, c’erano anche i fratelli di 21 e 17 anni, che hanno riportato lievi ferite. – continua sotto – 

Le indagini dei carabinieri proseguono con accertamenti di carattere tecnico con l’obiettivo di capire se le numerose bombe carta siano state realizzate artigianalmente dai tre fratelli, o se siano state acquistate e poi modificate. In ogni caso si trattava di ordigni illegali. I tre fratelli saranno probabilmente multati per 400 euro ai sensi della normativa anti-Covid, perché si trovavano in strada nonostante il coprifuoco, scattato alle 22, ed ai sensi del regolamento comunale che vieta di esplodere fuochi di artificio. – continua sotto – 

La Procura di Santa Maria Capua Vetere, sulla base degli accertamenti dei carabinieri della compagnia di Caserta, deciderà se e chi, tra i fratelli, iscrivere nel registro degli indagati, non solo per detenzione ed esplosione di ordigni non consentiti, ma per i danni provocati alle auto, tre completamente distrutte, e altre quattro danneggiate, e alla struttura di uno degli stabili che compongono il complesso residenziale popolare, dove molti vetri sono andati in frantumi. Il 25enne era il più vicino all’esplosione, che potrebbe avere lui stesso innescato. I militari stanno cercando anche di acquisire eventuali immagini della scena. Intanto, sono stati sentiti sia i due fratelli del 25nne, che avrebbero confermato di non essere esperti nella realizzazione degli ordigni, che alcuni residenti.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico