Home

Covid, Gran Bretagna approva vaccino Pfizer. Ema: “Per Ue procedura più lunga ma più corretta”

La Gran Bretagna ha approvato l’uso del vaccino anti-coronavirus della Pfizer-BioNTech che sarà disponibile nel Paese a partire dalla prossima settimana. Il Regno Unito diventa così il primo Paese al mondo ad approvare il vaccino della Pfizer-BioNTech per un uso diffuso. Ma l’Agenzia europea dei medicinali mette in guardia: “La nostra procedura più lunga è più corretta”. – continua sotto – 

Vaccino disponibile dalla prossima settimana – “Il governo ha accettato la raccomandazione dell’autorità di regolazione sui farmaci del Regno, la Mhra, per approvare l’uso del vaccino Covid-19 della Pfizer-BioNTech”, si legge in un comunicato del ministero della Sanità. “Il vaccino sarà disponibile in tutto il Regno Unito a partire dalla prossima settimana con la priorità agli anziani delle case di riposo e il personale medico”, si precisa nella nota. – continua sotto – 

In arrivo in Gb 10 milioni di dosi – Presto dovrebbero essere disponibili circa 10 milioni di dosi con le prime in arrivo nel Paese nei prossimi giorni. L’azienda Pfizer ha infatti reso noto che inizierà immediatamente a spedire forniture limitate in Gran Bretagna e si sta preparando per una distribuzione ancora più ampia qualora dovesse ricevere un via libera simile dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti, decisione prevista già la prossima settimana. – continua sotto – 

Ema: “Per Ue procedura più lunga” – L’Agenzia europea per i medicinali, incaricata di approvare i vaccini Covid-19 per l’Unione Europea, ha affermato che la sua procedura di approvazione più lunga è più appropriata rispetto a quella di emergenza scelta dalla Gran Bretagna. Secondo l’Ema, infatti, il suo iter si basa su un maggior numero di prove e richiede più controlli. Lo si apprende dall’Agenzia stampa Reuters. – continua sotto – 

Ceo Pfizer: “Momento storico” – Il Ceo di Pfizer, Albert Bourla, ha definito la decisione del Regno Unito “un momento storico”. “Ci stiamo concentrando per muoverci con lo stesso livello di urgenza per fornire in modo sicuro un vaccino di alta qualità in tutto il mondo”, ha affermato in una nota. I vaccini realizzati dall’americana Pfizer e dal suo partner tedesco BioNTech sono stati testati su decine di migliaia di persone. E sebbene lo studio non sia completo, i primi risultati suggeriscono che il vaccino sia efficace al 95% nel prevenire il Covid-19 nelle fasi da lieve a grave. I soggetti vaccinati possono avvertire dolore temporaneo e reazioni simil-influenzali subito dopo le iniezioni. Le aziende hanno riferito che delle prime 170 infezioni rilevate nei volontari dello studio, solo otto erano tra le persone che avevano ricevuto il vaccino vero e proprio e il resto aveva ricevuto un’iniezione fittizia. “Questa è una protezione straordinariamente forte”, ha recentemente dichiarato il dottor Ugur Sahin, Ceo di BioNTech.  – continua sotto – 

Authority Gb: “Nessuna scorciatoia sul vaccino” – L’approvazione del vaccino da parte delle autorità britanniche è avvenuta nel rispetto delle più scrupolose verifiche scientifiche e “senza prendere scorciatoie”. Lo ha detto la dottoressa June Raine, numero uno dell’agenzia indipendente di controllo e regolazione dei farmaci (Mrha) che ha dato il via libera. “La sicurezza collettiva viene sempre prima” di tutto, ha sottolineato Raine, assicurando che l’ok finale è arrivato solo dopo “la più rigorosa valutazione scientifica di ogni singolo dato” della sperimentazione del candidato vaccino in questione. – continua sotto – 

Johnson: “I vaccini ci restituiranno le nostre vite” – “E’ fantastico” che l’autorità britannica del farmaco “abbia formalmente autorizzato il vaccino Pfizer-BioNTech contro il Covid-19”. Così in un tweet il premier Boris Johnson che conferma l’avvio della distribuzione nel Regno Unito delle prime dosi dal prossimo weekend. “E’ la protezione dei vaccini che in fin dei conti ci permetterà di riavere indietro le nostre vite e che farà sì che l’economia torni a marciare”, aggiunge il primo ministro Tory.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico