Aversa

Aversa, pacco alimentare a domicilio per un anno: iniziativa destinata a 200 famiglie

Aversa (Caserta) – Un pacco alimentare a casa per un anno a favore di 200 nuclei familiari aversani. Questo l’obiettivo del bando emesso dal Comune di Aversa con il titolo «Condividere i bisogni per condividere il senso della vita». Questa opportunità, tanto più importante in un momento di crisi sanitaria, ma anche socio-economico come quella che si sta vivendo, è diretta alle famiglie aversane che siano residenti nel Comune, con reddito Isee (ordinario o corrente) in corso di validità riferito all’intero nucleo familiare di valore inferiore o uguale a 6mila euro, aumentato fino a 7.560 nel caso di nuclei familiari composti da soli anziani con almeno 67 anni di età e che non siano percettori di analogo sussidio da parte di altri organismi e associazioni del territorio. – continua sotto –

L’istanza potrà essere prodotta da un solo componente del nucleo familiare. Gli interessati dovranno presentare la domanda, utilizzando esclusivamente lo specifico modulo allegato all’apposito Avviso, entro e non oltre le ore 12 del giorno 18 dicembre 2020, tramite pec, all’indirizzo: postacertificata@comuneaversa.it oppure tramite mail, all’indirizzo: solidarieta.alimentare@aversa.org. Alla domanda, pena l’inammissibilità, devono essere allegati l’Isee dell’intero nucleo familiare in corso di validità e fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità. – continua sotto –

«Diamo seguito – ha dichiarato il sindaco di Aversa Alfonso Golia – alle misure di sostegno concreto alle fasce deboli della popolazione. Già nel 2020, ma soprattutto durante i mesi del lockdown, attraverso il Banco Alimentare abbiamo consegnato generi di prima necessità alle famiglie aversane e continueremo a farlo per tutto il 2021». «Oltre a questa misura – ha concluso il primo cittadino aversano – con ulteriori fondi comunali abbiamo anche previsto di sostenere le famiglie in quarantena che hanno visto i propri redditi compromessi a causa del coronavirus. Abbiamo approvato la delibera e gli uffici stanno lavorando all’avviso pubblico». – continua sotto –

Alla scadenza del termine per la presentazione delle domande, sarà stilata la graduatoria degli aventi diritto evidenziando che, a parità di valore Isee, avrà priorità di ammissione al beneficio, nell’ordine, il nucleo familiare: con il maggior numero di figli minorenni, con priorità per quelli di età pari o inferiore ad anni 3; più numeroso; con presenza di uno o più componenti con disabilità; con componenti ultrasessantacinquenni; monoparentale.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico