Home

Coronavirus, l’appello di 100 scienziati: “Servono misure drastiche entro 2-3 giorni”

Appello di 100 scienziati a Sergio Mattarella e a Giuseppe Conte affinché vengano prese misure drastiche entro 2 o 3 giorni per far fronte all’emergenza Covid. “Riteniamo doveroso ed urgente esprimere la nostra più viva preoccupazione in merito alla fase attuale di diffusione della pandemia”, scrivono i ricercatori, riferendosi alle stime diffuse dal fisico Giorgio Parisi, secondo cui senza adeguate misure si potrebbe arrivare a 500 morti al giorno.

Tra i firmatari della lettera alle istituzioni figurano il fisico Enzo Marinari dell’Università Sapienza di Roma, l’economista Gianfranco Viesti dell’Università di Bari, il geologo Carlo Doglioni, presidente dell’Ingv, e l’astronoma Alessandra Celletti, vicepresidente dell’Agenzia per la valutazione della ricerca. Gli esperti condividono la proposta di Parisi di “assumere provvedimenti stringenti e drastici nei prossimi due o tre giorni” e “il necessario contemperamento delle esigenze dell’economia e della tutela dei posti di lavoro con quelle del contenimento della diffusione del contagio”.

“Danno per l’economia se la pandemia dilaga” – Le misure drastiche potrebbero essere meno pesanti per l’economia rispetto a quanto accadrebbe se la pandemia andasse fuori controllo, sottolineando gli scienziati. “Più tempo si aspetta, più le misure che si prenderanno dovranno essere dure, durare più a lungo, producendo quindi un impatto economico maggiore. E’ per questo che il contagio va fermato ora, con misure adeguate, ed è per questo che chiediamo di intervenire ora in modo adeguato, nel rispetto delle garanzie costituzionali, ma nella piena salvaguardia della salute dei cittadini, che va di pari passo ed è anch’essa necessaria e funzionale al benessere economico”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico