Carinaro

Carinaro, il preside Natale rassicura genitori su costituzione “Classi Covid”

Carinaro (Caserta) – Lunedì 5 ottobre, nella sala consiliare del Comune di Carinaro, si è svolto il Consiglio d’Istituto del Comprensivo statale di Carinaro guidato dal dirigente scolastico Ernesto Natale (nella foto). Dopo i controlli di rito nel rispetto delle norme anti Covid, il presidente, l’avvocato Giuseppe Mattiello, alla presenza di tutte le parti convocate, ha dato inizio alla seduta. In via eccezionale ha partecipato anche la componente genitori, nelle figure dei rappresentanti di classe, i quali hanno potuto esprimere pareri e perplessità circa questo particolare anno scolastico.

I temi più scottanti sono stati l’attuazione delle nuove direttive in merito di distanziamento nelle classi emanate dal Comitato Tecnico Scientifico, che comporterebbero in virtù della capienza delle classi (con banchi monoposto e senza l’utilizzo di mascherine), la necessità di costituire classi Covid, formate dalle unità in eccedenza da prelevare nelle classi soprannumerarie, alle quali spetterebbe per la primaria il personale di potenziamento e per la secondaria di primo grado la nomina di nuovi docenti. Ovviamente ciò ha destato preoccupazione nei genitori per l’impatto psicologico sugli alunni e in relazione all’acquisto dei libri. A spiegare la norma tecnica è intervenuto l’ingegner Edoardo Magliano che, in funzione di Rspp (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) della scuola, ha chiarito il perché di questa decisione in termini di rispetto legislativo. Il preside Natale è a più riprese intervenuto per rassicurare i genitori circa la modalità di tale adattamento normativo, ma soprattutto è stato disposto ad ascoltare suggerimenti per il bene degli alunni. Infatti, Natale ha voluto ribadire più volte che tutte le energie di questo periodo sono tutte spese per il bene degli studenti ai quali deve essere garantito il diritto allo studio ma in sicurezza.

Altro punto all’ordine del giorno sono stati il completamento dei lavori delle classi dell’infanzia (due sezioni) allogati nell’atrio della primaria, ancora in via di completamento, che tanto ha suscitato critiche. A tal proposito, l’assessore alla Pubblica istruzione, Rachele Barbato, ha ribadito la sua assoluta disponibilità alla conclusione dei lavori nei tempi più veloci possibili. Alla richiesta del dirigente di una collaborazione dei genitori all’uscita per evitare assembramenti, la componente genitori ha fatto richiesta di personale di vigilanza. L’assessore Barbato ha precisato che, per mancanza di personale interno, ha indetto un bando per il reclutamento di “Nonno Vigile” che possa aiutare in questo delicato momento. Si evince che tra innumerevoli questioni da affrontare e problemi da risolvere, la cosa più ovvia è che proteggere gli alunni è interesse di tutti – dirigente, insegnanti e genitori – che, operando in sinergia, dovranno trovare di volta in volta nuove soluzioni alle problematiche che questo particolare anno denota.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico