Cronaca

Scambio di video e foto pedopornografici: 4 arresti

di Redazione

Scoperta dalla Polizia postale di Venezia una rete di pedofili italiani che attraverso una piattaforma di messaggistica si scambiavano video e foto pedopornografici. Sedici persone sono state indagate, di cui 4 arrestate per divulgazione, cessione e detenzione di materiale. L’attività di indagine si è sviluppata con la meticolosa analisi dei dati informatici e delle chat di messaggistica di un social e ha portato alla identificazione degli indagati che usavano tale piattaforma per gli scambi. Questo social non utilizza i numeri di telefono ma un account a cui si associa un nickname.

Il minuzioso lavoro degli investigatori, attraverso la ricostruzione delle identità con le connessioni IP, è riuscito ad individuare i pedofili. Si tratta d’insospettabili individui, impiegati, camerieri, operai con un’età variabile compresa tra i 23 e i 60 anni. Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati decine di telefonini e computer da cui sono emersi importanti riscontri: sia in merito al possesso e allo scambio, sia all’appartenenza ai vari gruppi sui social utilizzati per la cessione del materiale. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico