Home

Maltempo nel Varesotto: muore un runner, persone salvate da fango e detriti

E’ di un morto e almeno sette famiglie evacuate il bilancio della giornata di maltempo che si è abbattuta giovedì sulla provincia di Varese, in particolare a Luvinate. Un runner, Mario Farsetti, 61 anni, di Barasso, che si era addentrato nei boschi per allenarsi poco prima dell’inizio di un forte temporale, non ha mai fatto ritorno a casa: il suo corpo è stato recuperato venerdì mattina sul greto di un torrente esondato per il maltempo. Non è ancora chiaro se l’uomo si sia improvvisamente trovato in mezzo alla piena del torrente o sia caduto, venendo poi travolto dall’acqua. I vigili del fuoco, che hanno lavorato tutta la notte in provincia di Varese,  ne hanno individuato il corpo il giorno dopo.

Un’altra persona è stata travolta dall’acqua mentre era a bordo della sua auto a Brenta, fortunatamente senza conseguenze. A Montegrino Valtravaglia una vettura in transito è stata colpita da un masso, anche in questo caso lasciando illeso l’automobilista. Nei comuni di Brenta, Cittiglio e Laveno Mombello si sono inoltre verificati diversi allagamenti. Due persone rimaste intrappolate nella loro abitazione invasa da fango e detriti, sono state tratte in salvo dai vigili del fuoco a Castelveccana (Varese), località Battistone. Si tratta di una coppia di anziani la cui abitazione è stata travolta dall’acqua a causa del maltempo. Entrambi risultano in buone condizioni di salute (in alto il video).

Intanto, la perturbazione di origine artica che ha portato forte maltempo al nord si sta spostando verso il Mezzogiorno, dove sono previsti una generale diminuzione delle temperature e, sui quadranti occidentali, raffiche di burrasca forte che potranno determinare mareggiate. Il Dipartimento della protezione civile ha così emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, sin dalle prime ore di venerdì 25 settembre, su Sardegna, Liguria, Toscana, Emilia-Romagna, Marche, in estensione a Lombardia, Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, e successivamente su Calabria e Sicilia, con mareggiate sulle coste esposte. E sempre per venerdì è stata valutata l’allerta arancione su alcuni settori di Lombardia, sul bacino montano del Tagliamento e del Torre in Friuli Venezia Giulia, su gran parte di Toscana, Lazio, Campania, Basilicata e sulla parte nord-occidentale della Sardegna. Allerta gialla su gran parte del Paese.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico