Aversa

Entra mezzo nudo in chiesa a Ravello e canta i Beatles: Tso per un 48enne di Aversa

Entra mezzo nudo nella chiesa di San Francesco, a Ravello, nell’Alta Costiera Amalfitana, cantando canzoni dei Beatles e “O’ sole mio”. E finisce con un trattamento sanitario obbligatorio all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Protagonista della vicenda un 48enne di Aversa (Caserta) che ieri mattina, dopo aver dormito nella vicina Scala, è entrato nella chiesa vestito solo con l’intimo, riuscendo ad arrivare sino all’altare dove ha strattonato la tovaglia provocando danni ad un portafiori e a un crocifisso. A scorgere l’uomo un frate che lo ha convinto ad andare fuori e a coprirsi, avvertendo nel contempo le forze dell’ordine e i sanitari della Croce Rossa. Una volta fuori, però, in t-shirt e slip, ha affermato di essere un “nobile”, in particolare “re Artù”.

Subito dopo ha dato il via ad uno show canoro cantando “Let it be” dei Beatles, “We are the world” di Michael Jackson e “O’ sole mio”, volteggiando tra le colonne sino a quando carabinieri, vigili urbani e sanitari non lo hanno fermato sotto gli occhi divertiti di un capannello di turisti. Il sito web di Ravello “Il Vescovado” riferisce che sono stati presi d’assalto i botteghini del lotto: 22 (il folle), 72 (la meraviglia) e 84 (la chiesa) i numeri consigliati.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico