Caserta Prov.

Caserta, treno merci deragliato su cavalcavia A1: ipotesi guasto meccanico

Caserta – Ci sarebbe un guasto meccanico al treno, e non un problema sulla linea dei binari, all’origine del deragliamento di un treno merci verificatosi mercoledì scorso nel Casertano, lungo il cavalcavia ferroviario che attraversa il tratto dell’Autostrada A1 tra Villa Literno e Caserta Sud, all’altezza del km 741.

Secondo i primi rilievi da parte dei tecnici di Rfi, quando il convoglio (partito da Milano e diretto a Villa San Giovanni, e in transito all’interporto Marcianise-Maddaloni) è deragliato, dopo il transito sul cavalcavia, viaggiava a meno di 100 chilometri orari. Sulla linea, inoltre, non c’erano lavori in corso ed il treno non trasportava carichi. Sarebbe uscito dai binari, sempre secondo i primi rilievi, per un cedimento dei due carrelli che sostengono i carri di coda.

“Sebbene siano in corso accertamenti, e quindi poco o nulla si può dire su quanto sia realmente accaduto, abbiano espresso all’amministratore delegato di Rfi il nostro stato d’animo. Non crediamo al cedimento delle infrastrutture collaudate per carichi enormemente maggiori, ci inquieta invece il cedimento di carri leggeri, peraltro senza carico. E su questo argomento abbiamo preannunciato una nota sulla gestione dell’intero comparto manutenzione”. Lo spiega Angelo Lustro, segretario provinciale della Filt-Cgil, a margine di un confronto a Roma con i vertici di Rfi.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico