Home

Floresta, rapinano zio 93enne e minacciano di bruciarlo: 2 arresti

Avrebbero rapinato un loro anziano parente nella sua abitazione, minacciando anche di bruciarlo. L’episodio a Floresta, in provincia di Messina, dove i carabinieri hanno arrestato due fratelli, Giuseppe e Nunzio Pagliazzo, di 65 e 51 anni, su ordine del gip del tribunale di Patti, Andrea La Spada.

L’indagine, portata avanti dalla procura guidata da Angelo Cavallo con il coordinamento del sostituto Alice Parialò, ha fatto luce sulla rapina avvenuta nella notte tra il 4 e il 5 febbraio: i due sono ritenuti responsabili di rapina pluriaggravata in concorso a danno di un 93enne che ha trovato la forza e il coraggio di denunciare i parenti, raccontando dettagliatamente agli investigatori la dinamica dei fatti. L’anziano, rimasto vedovo da circa un anno, viveva da solo nella propria abitazione e nella notte tra il 4 ed il 5 febbraio ha udito strani rumori provenire dal piano terra della propria casa. A quel punto ha chiamato invano il nome del nipote, da cui è solitamente accudito, ritrovandosi di fronte, invece, tre uomini disposti a tutto pur di impossessarsi di pochi valori. Due di questi si sono avventati sulla vittima senza neppure consentirgli di alzarsi dal letto e hanno trattenuto l’anziano sotto le coperte mentre un terzo soggetto, al momento non ancora identificato, ha iniziato a rovistare per casa.

Qualche debole tentativo di divincolarsi da parte dell’anziano è stato subito neutralizzato da una stretta ancora più forte, accompagnata da minacce di morte, in particolare di bruciarlo vivo, se non avesse rivelato dove si trovavano i valori. Dopo aver messo a soqquadro tutta la casa, i malviventi sono fuggiti con un magro bottino: un paio di orecchini d’oro appartenuti alla moglie della vittima e 400 euro in contanti. La vittima ha atteso nella mattinata successiva l’arrivo della moglie del nipote a cui ha raccontato quanto accaduto rivelando di avere riconosciuto in volto due dei tre aggressori. Uno dei due, intuendo di essere stato scoperto dalla vittima, piangendo ha affermato: “Se non trovo niente che cosa gli porto a casa?”. A quel punto l’anziano ha risposto: “Io so chi sei, ti conosco, vai a lavorare e ti guadagni i soldi”. Gli accertamenti svolti dai carabinieri, acquisendo e visionando i fotogrammi di alcuni filmati di impianti di videosorveglianza, hanno accertato la presenza di Giuseppe Pagliazzo nel centro abitato di Floresta poco prima della rapina. I due fratelli sono stati rinchiusi nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico