Aversa

Aversa, un’altra rissa in Via Seggio: 3 fermati dalla Polizia

Aversa (Caserta) – Ennesima rissa, questa volta in via Seggio, nella movida normanna dopo il brutto episodio di venerdì notte quando erano, addirittura, comparsi coltelli e pistole. Tre persone, tutte maggiorenni, sono state trattenute in commissariato sino alle 3 di domenica mattina.

La polizia aversana, coordinata dal primo dirigente Vincenzo Gallozzi, grazie alle testimonianze dei tre e alle immagini della telecamere, ritengono di essere sulla buona strada. Come da copione, a scatenare la violenza i soliti futili motivi di sempre dello sguardo più o meno insistente o del complimento alla ragazza di turno.

«La cronaca nera di oggi – ha dichiarato il sindaco Alfonso Golia – ci racconta di episodi di violenza in molte città della movida, da nord a sud. Senza distinzioni. È un problema ampio, culturale e generazionale che non si può più fronteggiare solo con attività di repressione. Ieri nella nostra città le forze dell’ordine hanno impiegato ben nove equipaggi che hanno pattugliato il territorio. Ciò non è bastato a evitate risse e comportamenti irresponsabili».

«In strada, come deciso dal tavolo tecnico, – ha continuato Golia – c’erano due equipaggi del Nucleo Prevenzione Crimine, una Pattuglia della Stradale, una del Commissariato, due dei Carabinieri, due della Polizia Municipale e una della Guardia di Finanza. Questi i risultati: 100 persone controllate, 60 attività controllate, 64 veicoli controllati, 3 verbali cds, 5 infrazioni cds, 3 guida senza cintura, 21 punti decurtati. I carabinieri hanno fermato un parcheggiatore abusivo alla villa e alle 23,25 circa il pronto intervento della polizia di stato, presente sul posto, ha evitato la degenerazione di una rissa per futili motivi in via Seggio». «La settimana prossima – ha concluso il primo cittadino – riuniremo di nuovo il tavolo tecnico per concertare nuovi provvedimenti contro fenomeni di violenza legati alla movida. Noi siamo per il divertimento ma le regole ci sono e devono essere rispettate, da tutti».

Intanto, anche la politica si occupa della movida violenta ad Aversa. Il rappresentante delle opposizioni Gianluca Golia ha dichiarato: «Le cronache delle ultime risse avvenute tra bande di ragazzi, addirittura con l’esplosione di colpi di arma da fuoco, devono essere da monito affinché si prendano seri provvedimenti in merito. La percezione della poca sicurezza in città è tangibile, soprattutto in determinate ore del giorno». «Una particolare attenzione – conclude l’esponente del centrodestra – andrebbe posta in quelle zone teatro di ripetuti eventi violenti. A mali estremi, estremi rimedi quindi, se dovesse essere necessario l’uso dell’esercito come coadiuvante all’azione di controllo, ben venga. Aversa e gli aversani meritano più attenzione».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico