Campania

Campania, altolà di De Luca: “Vietato jogging, solo passeggiate vicino casa”

In Campania è consentito passeggiare, vietato fare jogging. L’Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 ha diffuso il chiarimento n.21 all’ordinanza n.39 del 25 aprile 2020 (Attività motoria), “nel quale si precisa ulteriormente quanto espresso nella stessa ordinanza”.

In particolare: “…non è permesso svolgere attività di corsa, footing o jogging, in quanto le dette attività sono incompatibili con l’uso della mascherina perché pericolose ove svolte con copertura di naso e bocca e tenuto conto che chi esercita tali attività emette microgoccioline di saliva (droplet) potenziali fonti di contagio. L’attività motoria permessa (sostanzialmente passeggiate) deve essere svolta in prossimità della propria abitazione, con divieto assoluto di assembramenti e con obbligo di utilizzo delle mascherine e di rispetto della distanza minima di due metri”.

Un successivo «chiarimento» riguarda invece le attività di bar e ristorazione: «Si precisano gli orari di esercizio con consegna a domicilio: quanto ai bar, pasticcerie e gelaterie, rosticcerie, gastronomie, tavole calde e similari, dalle ore 7 e con possibilità di effettuare l’ultima corsa di consegna alle ore 14; fanno eccezione gli esercizi presenti all’interno di strutture di vendita all’ingrosso che osservano orari notturni di esercizio, per i quali è consentita l’attività dalle ore 2 alle ore 8, sempre con divieto di somministrazione al banco; tutti gli altri esercizi, compresi i ristoranti, le pizzerie e le gelaterie che non sono annesse a bar e a pasticcerie, i pub nonché vinerie, keebab e similari, dalle ore 16 e con possibilità di effettuare l’ultima corsa di consegna alle 23».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico