Lusciano

Lusciano, Abate al sindaco: “Ridurre Tari del 30% per tre mesi”

Lusciano (Caserta) – La crisi economica sta devastando il comparto commerciale e la struttura sociale di un’intera regione, ed i piccoli centri, caratterizzati dal commercio di vicinato, sono allo stremo. Nell’ottica del supporto alle piccole medie imprese si inserisce la richiesta del consigliere comunale di minoranza Luciano Abate indirizzata al sindaco di Lusciano, Nicola Esposito, per la riduzione del 30% della Tari per un tetto massimo di tre mesi, a favore di tutti i commercianti colpiti dalla crisi Covid-19.

“Non è possibile che oggi, possa essere chiesto, a questi commercianti che versano in uno stato di necessità improvviso e non quantificabile, il pagamenti di alcun tributo locale. Per sostenere il commercio, e per sostenere queste famiglie luscianesi, dobbiamo, come Ente comunale, mettere in atto tutte le misure idonee a rendere meno pesante il peso del disagio economico. Mi sono fatto portavoce di tutte le legittime lamentele che ho ascoltato dai miei concittadini, e mi auguro che il primo cittadino voglia sposare questa mia iniziativa, e farla di tutta l’amministrazione comunale”.

Queste le parole di Abate, che ha anticipato che nei prossimi giorni ci saranno novità che riguardano il suo posizionamento tra la compagine comunale. Il comune di Lusciano, con questa iniziativa, si immette nel fiume di altre realtà comunali che, in questi giorni, stanno supportando il commercio locale. Secondo le ultime stime dell’Istat il 78% delle piccole imprese, quelle familiari per intenderci, chiuderanno entro la fine di giugno, per l’impossibilità di onorare tasse e tributi. Una guerra che deve essere combattuta con le armi della solidarietà sociale.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico