Napoli

Coronavirus, morto 74enne di Crispano a Napoli. Piena terapia intensiva al Loreto Mare

È morto nella notte un uomo di Crispano contagiato dal Coronavirus. Aveva 74 anni ed era ricoverato all’ospedale Cotugno. E’ il 32esimo decesso in Campania dall’inizio dell’epidemia. Aumentano i contagi e alcuni ospedali campani iniziano ad andare in affanno. Sono tutti occupati i 10 posti in terapia intensiva del Loreto Mare, nell’ospedale Covid-19. Entro martedì, saranno attivati anche 20 posti letto in terapia subintensiva. Si attendono anche ulteriori Dpi, dispositivi di protezione individuale, per consentire al personale di lavorare in tutta sicurezza. I pazienti nell’ospedale Loreto Mare, riconvertito interamente per fronteggiare l’emergenza epidemica da Coronavirus, vengono trasferiti da altre strutture che non hanno più disponibilità oppure trasportati dal 118.

Nessun paziente Covid al Cardarelli – Nessun paziente Covid-19 invece nell’Ospedale Cardarelli di Napoli. Nella giornata di oggi, si sono registrati solo 2 casi sospetti di coronavirus. Nell’Ospedale sono già partiti, da qualche giorno, i lavori per dedicare ai pazienti affetti da Coronavirus un intero Padiglione con tac dedicata che vanno ad aggiungersi agli otto posti letti già presenti nel reparto di Terapia intensiva.

I sindaci di Ischia: potenziare il Rizzoli – E sala la preoccupazione per la diffusione dei contagi sull’isola di ischia dove i sindaci hanno chiesto al presidente De Luca, al Prefetto di Napoli e al Ministro della Salute di potenziare l’ospedale Rizzoli implementandone i posti in terapia intensiva (anche con presidi sanitari modulari) ed i letti per i contagiati, di aumentare la dotazione di ventilatori polmonari e l’approvvigionamento di dispositivi di protezione per il personale sanitario, di individuare immobili da destinare ad aree per la quarantena, di sottoporre a tampone tutta la popolazione dell’isola, di limitare ulteriormente lo sbarco di passeggeri. «L’unica struttura ospedaliera sull’isola presenta innumerevoli criticità legate tra l’altro al numero limitato di posti letto, appena 56, a fronte di una popolazione residente di circa 65.000 abitanti», aggiungono i primi cittadini isolani che richiedono anche la consulenza per il Rizzoli del professor Faella, da poco tornato in servizio al Loreto Mare.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico