Aversa

Aversa, rubava energia elettrica: denunciato fruttivendolo

Aversa (Caserta) – Si sottraeva in modo fraudolento al pagamento dell’energia elettrica tramite un allaccio abusivo alla rete Enel situata in strada. Si tratta del titolare di un negozio di frutta e verdura, situato nel pieno centro della città di Aversa, che è stato scoperto e denunciato dai finanzieri del gruppo normanno.

Durante un’ispezione nel negozio, i militari hanno notato la presenza di un “teleruttore” ossia un potente relè collegato tramite un cavo in rame ad una cassetta di derivazione dell’Enel. Il congegno risultava particolarmente efficace nell’eludere eventuali controlli del fornitore di energia elettrica, dal momento che, appositamente azionato in caso di controllo, permetteva di staccare l’alimentazione diretta della rete elettrica, traendo in errore eventuali ispettori dell’azienda erogatrice che non avrebbero mai potuto accertare il furto di energia in atto.

Lo stratagemma fraudolento ha consentito un risparmio illecito del costo dell’energia elettrica complessivamente stimabile in quasi 10mila euro realizzato nel corso dell’ultimo quinquennio, corrispondente a 54mila Kwh di consumo, come rilevato da una preliminare stima fornita dal personale specializzato della società Enel Distribuzione intervenuto sul posto. Il commerciante, un sessantenne aversano, è stato denunciato a piede libero alla Procura di Napoli Nord per furto aggravato di energia elettrica. Il “teleruttore” ed il cavo impiegati per il furto di energia sono stati sequestrati per i successivi accertamenti. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico