Aversa

Aversa, nuovo caso di coronavirus: salgono a 3 i contagiati

Aversa (Caserta) – Salgono a tre i casi di contagio da coronavirus Covid-19 ad Aversa. Dopo i pazienti risultati positivi al tampone gli scorsi 10 e 12 marzo, alle 18.45 di oggi l’Asl ha comunicato un terzo contagiato, maschio, insieme ad un 67enne di Santa Maria Capua Vetere (città dove i contagi hanno sforato i 20 casi, con due deceduti) e una donna di Bellona.

“Ho già sentito telefonicamente il nostro concittadino, al quale va il nostro augurio di pronta guarigione”, fa sapere il
sindaco Alfonso Golia, che sottolinea: “Attendiamo ora l’indagine epidemiologica come da protocollo nazionale. Non ci trasformiamo in detective, ci sono tanti professionisti che lavorano per tutelare la nostra salute, a noi solo il compito di rispettare le regole”. “Relativamente alla nostra città – continua Golia – abbiamo al momento un totale di 30 tamponi di cui 3 positivi, (caso 1- caso 2- caso 3) 13 negativi, 14 in attesa di responso”.

Per quanto riguarda il rispetto delle prescrizioni impartite dal governo centrale e dalla Regione Campania, il sindaco rende noto: “Con i controlli odierni i denunciati dalla Polizia municipale sono saliti a dodici. Persone che non avevano compreso che non si esce solo per necessità o lavoro o motivi di salute. Dovranno fare i conti con la giustizia. Ovviamente, non ci fa piacere denunciare la gente ma non abbiamo alternative, sono giorni che lo ripeto, useremo tolleranza zero! Ne approfitto per ricordare che non si deve andare 10 volte al supermercato in una giornata, non si porta a passeggio il nipotino. Non ci si intrattiene in piazza mentre si va al tabacchi. Non si sta in strada mostrando pacchetti di sigarette nuovi pensando di essere più furbi degli altri. Non si gira nelle case per lavoro perché così facendo si mette a rischio la salute di tutti”.

Per quanto riguarda l’allarme lanciato dagli operatori ecologici che lamentavano la carenza delle condizioni di sicurezza, Golia rassicura: “Abbiamo procurato i dispositivi di sicurezza per gli operatori della Senesi. Sono stati sanificati gli uffici di via Perugia e riattivato la lavanderia. È giusto che chi non può restare a casa sia messo nelle condizioni di lavorare in sicurezza. Ringrazio anche gli operatori Senesi che in questi giorni stanno effettuando il lavaggio delle strade che proseguirà anche nei prossimi giorni.

“Oggi i nostri sportelli – riferisce il primo cittadino – sono stati sommersi di telefonate. Non lasceremo nessuno solo. Siamo una grande comunità che si sta unendo in un momento difficile. Mi fa molto piacere anche che la consegna dei libri sta ottenendo un grande successo. Oggi il Governo ha approvato il decreto Cura Italia per sostenere l’economia, le partite Iva, gli operai, gli enti locali e dare forza al sistema sanitario con nuove risorse e misure straordinarie.Siamo già tutti a lavoro”. Golia chiude con una citazione di Aldo Moro. Oggi 16 marzo ricorre l’anniversario del suo rapimento: “Se fosse possibile dire saltiamo questo tempo e andiamo direttamente a domani, credo che tutti accetteremmo di farlo. Ma non è possibile. Oggi dobbiamo vivere, oggi è la nostra responsabilità. Si tratta di essere coraggiosi e fiduciosi al tempo stesso. Si tratta di vivere il tempo che ci è dato vivere con tutte le sue difficoltà”. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico