Gricignano

Gricignano, il Comune cerca un Garante per i Disabili: al via candidature

Gricignano (Caserta) – Una figura che ha lo scopo di tutelare e difendere i diritti delle persone diversamente abili. Il Comune di Gricignano, su interessamento dell’assessore alle Politiche sociali, Andrea Barbato (nella foto), ha avviato la procedura per la nomina del Garante per i Disabili tramite un apposito avviso pubblico emanato dalla responsabile dell’area socio-assistenziale, Assunta Di Foggia.

Gli interessati possono far pervenire la propria candidatura, entro e non oltre le ore 12 di lunedì 2 marzo, all’Ufficio Politiche Sociali: tramite raccomandata con avviso di ricevimento; presentazione diretta al protocollo dell’Ente, al piano terra della casa comunale di piazza Municipio 17, negli orari di apertura al pubblico (lunedì, mercoledì e venerdì: dalle ore 9 alle 12.30; martedì e giovedì, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 17); mediante Pec – Posta elettronica certificata proveniente dall’utenza personale del candidato, all’indirizzo protocollo@pec.comune.gricignanodiaversa.ce.it. Se il candidato dispone di firma digitale, carta di identità elettronica o carta nazionale dei servizi (ai sensi del decreto legislativo 82/2005) la firma digitale integra anche il requisito della sottoscrizione autografa. Se il candidato non dispone della firma digitale, la domanda di partecipazione – a pena di esclusione – dovrà risultare sottoscritta (firmata in calce) e corredata da documento di identità in corso di validità e allegato in formato Pdf o Tif senza macroistruzioni o codici eseguibili.

È eleggibile al ruolo di Garante chi sia in possesso dei seguenti requisiti: idoneo curriculum dal quale si desuma esperienza almeno triennale di svolgimento di attività a tutela e salvaguardia dei diritti delle persone con disabilità e della loro promozione e inclusione sociale; dia ampia garanzia di indipendenza; non sia membro del Parlamento, del Consiglio regionale, provinciale, comunale, della Direzione aziendale delle Aziende sanitarie locali, di organismi esecutivi nazionali, regionali e locali, di partiti politici e associazioni sindacali; non sia dipendente comunale né di altri enti locali, istituzioni, consorzi e aziende dipendenti o sottoposti a vigilanza o a controllo comunale, né lo sia stato negli ultimi due anni, né sia amministratore di enti, società ed imprese a partecipazione pubblica nonché titolari, amministratori e dirigenti di enti, società e imprese vincolati con il Comune da contratti di opere o di somministrazioni ovvero che ricevano a qualsiasi titolo sovvenzioni dal Comune; non eserciti impieghi pubblici o privati, attività professionali, commerciali o industriali, che determinino conflitti di interessi con la funzione. Si applicano, altresì, al Garante le cause di incompatibilità previste per la carica di sindaco dal Tuel; il Garante, inoltre, non può assumere il ruolo di mediatore né individualmente né collegialmente ai sensi decreto legislativo 4 marzo 2010, numero 28 in procedimenti che abbiano ad oggetto la materia

relativa agli interventi effettuati come Garante. Il Garante esercita la propria attività a titolo gratuito e con mezzi e strutture proprie. Tuttavia, in caso di necessità, può chiedere al Comune – previa richiesta anticipata – la disponibilità temporanea di uffici e/o sale per conferenze al fine di attività connesse all’esercizio della propria carica. Per maggiori informazioni scarica il bando CLICCANDO QUI 

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico