Cronaca

Aversa, deposito illecito di rifiuti speciali: scattano sequestri e denunce

di Redazione

Tre aree adibite a deposito illegale di rifiuti speciali e pericolosi sono state sequestrate ad Aversa, nella mattinata di venerdì 21 febbraio dagli agenti della Polizia municipale e dai carabinieri del reparto territoriale normanno e del gruppo forestale di Marcianise.

3mila metri quadrati, complessivamente, posti sotto sequestro in via IV Novembre, una traversa di via Bisceglia, via San Michele e via Visocchi, al confine con Carinaro. In via IV Novembre è stata sequestrata un’area dove veniva svolta una vera e propria attività di gestione e trattamento di rifiuti speciali raccolti presumibilmente sul territorio comunale e dei comuni viciniori per il recupero dei metalli, con presumibile smaltimento illeciti dei residui non utilizzabili.

In via Visocchi l’area è stata sequestrata perché presentava un deposito di rifiuti speciali costituiti da apparecchiature industriali in disuso. Nel corso dei controlli eseguiti sono state identificate e denunciate 4 persone, tutte residenti ad Aversa. I controlli dei carabinieri Forestali hanno riguardato anche un deposito di mezzi d’opera in via Vecchia di Teverola e si sono conclusi con un sequestro dell’intera area per violazione della normativa ambientale.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico