Home

Lione, la mostra di Andrea Mastrovito chiude con oltre 10mila visitatori

“Le Monde Est Une Invention Sans Futur”, mostra personale di Andrea Mastrovito alla Fondazione Bullukian ed evento ufficiale della 15esima Biennale di Lione, in Francia, è quasi terminata: alla fine del mese di gennaio chiuderà le porte dopo aver superato i 10mila visitatori. In occasione dell’ultimo giorno, il 30 gennaio, alle ore 18, Andrea Mastrovito, accompagnato da Fanny Robin, curatrice e direttrice della Fondazione, accoglierà il pubblico per presentare il catalogo della mostra e per proiettare in anteprima il trailer del nuovo lavoro dell’artista, il film “Io Non Sono Leggenda”.

Il catalogo è intitolato “Andrea Mastrovito, Le Monde est une invention sans futur” ed è corredato da testi di Jean-Pierre Claveranne, presidente della Fondazione Bullukian, Fanny Robin, direttrice artistica della Fondazione Bullukian, e Marylène Malbert, critica e storica dell’arte (Edizione Manufacture d’Histoires Deux-Ponts). Il film “Io Non Sono Leggenda” si è aggiudicato il finanziamento della sesta edizione dell’Italian Council 2019, il programma promosso dalla Direzione Generale Arte e Architetture contemporanee e Periferie urbane del Ministero dei Beni Culturali.

Il titolo della mostra riprende la definizione con cui venne siglato il cinema dagli stessi inventori, i Fratelli Lumière, e ruota attorno a un pensiero sulla circolarità della vita, il moto perpetuo in cui la natura sviluppa la sua parte più distruttiva contrapponendola al ciclo vitale in cui si ricostruisce: da un lato l’oscurità, la pesantezza, la follia degenerativa; dall’altro un senso di levità, la luce, la rigenerazione. In mezzo, un grande giardino da attraversare. La contrapposizione tra la morte e la vita, ovvero tutto il processo che coinvolge costantemente la natura in ogni sua manifestazione, viene rimarcato nelle due distinte sezioni della mostra.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico