Aversa

Aversa, raccolta rifiuti: sindacato Fiadel annuncia sciopero per il 2 dicembre

Aversa (Caserta) – Igiene urbana e mercato ortofrutticolo continuano a tenere banco nella città normanna. Mentre diventa sempre più un “giallo intricato” il passaggio di cantiere tra la Senesi e la Tekra nel settore dell’igiene urbana (ora le ultime voci indicano quale data ultima quella del 30 novembre prossimo), il sindacato Fiadel, maggiormente rappresentativo ad Aversa, ha indetto uno sciopero degli addetti al servizio per il prossimo 2 dicembre.

«Il pagamento delle retribuzioni di ottobre – si legge in una nota del sindacato – non è altro che fumo negli occhi. E noi non ci caschiamo. Alla Senesi rivendichiamo da mesi il metodo di pagamento dei buoni pasto, l’adeguamento degli scatti di anzianità, ed inoltre il riconoscimento di diverse indennità. A questa problematica, peraltro mai risolta dall’azienda, si è aggiunta anche l’annosa vicenda relativa al luogo di lavoro, una tematica da noi denunciata all’Asl di Caserta, che non siamo più intenzionati a tollerare. E’ una situazione vergognosa quella sopportata dai lavoratori che si aggrava alle prime piogge invernali».

Da qui la decisione di scioperare il prossimo 2 dicembre «anche perché, secondo alcune indiscrezioni, sembrerebbe che la conclusione dell’ennesima proroga concessa alla Senesi dovrebbe concludersi il 30 novembre, per cui, non avendo alcuna informazione utile riguardo la tutela di tutti i livelli occupazioni abbiamo ritenuto necessario intervenire con determinazione». La Fiadel preannuncia, inoltre, per i prossimi giorni ulteriori azioni di protesta, riproponendo le assemblee sindacali, come quella tenuta venerdì scorso, «che ha riscosso grande consenso e partecipazione da parte di molti lavoratori, tuttavia non è da escludersi la possibilità che si possa organizzare una grande manifestazione. Sembra giunto il momento di portare i lavoratori in piazza, perché pretendiamo risposte e soluzioni concrete prima che sia troppo tardi per tutti». «Non crediamo – continua la nota del sindacato – che i lavoratori del cantiere di igiene urbana di Aversa possano permettersi il lusso di trascinare questa situazione per le lunghe, farebbero inconsapevolmente un gran favore solo a quei pochi intimi che per anni hanno tratto dei benefici personali dalla stessa, trascurando i diritti dei lavoratori e riducendo ad un cumulo di macerie un’azienda, fino a qualche anno fa, leader nel settore rifiuti della nostra provincia». Saranno, comunque garantiti i servizi minimi essenziali.

Sul versante riapertura del mercato ortofrutticolo, entro la fine di questa settimana dovrebbe tenersi la seduta di Consiglio comunale che dovrà varare la variazione di bilancio per consentire di poter utilizzare la somma necessaria per la realizzazione dei lavori che consentano la riapertura della struttura chiusa dallo scorso 10 ottobre e del piano triennale delle opere pubbliche. I due argomenti sono già stati oggetto di discussione nell’apposita commissione consiliare bilancio facendo registrare l’astensione dei due consiglieri comunali che rappresentano le opposizioni: Giovanni Innocenti e il pentastellato Roberto Romano, ex candidato a sindaco per il M5S.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

blank
Condividi con un amico