Aversa

Metropolitana, Eav dimezza corse tra Aversa e Piscinola: protestano pendolari

Una corsa ogni mezz’ora anche nelle ore di punta per i convogli di MetroNord. Transiti Aversa – Piscinola dimezzati anche nelle ore di punta con aggravi che vanno ad aggiungersi agli abituali ritardi. Qualche settimana dopo aver preannunciato l’inizio dell’iter per l’acquisto di sei nuovi treni, la società che gestisce la tratta, l’Eav – Ente Autonomo Volturno, gela i pendolari aversani che quotidianamente usufruiscono delle corse della metropolitana per raggiungerle Napoli e i comuni intermedi. “Eav comunica – si legge in una nota dell’azienda della quale è titolare la Regione Campania – che, per il solo mese di novembre, la frequenza della linea metropolitana Piscinola – Aversa Centro sarà portata, nelle fasce previste, dagli attuali 15’ a 30’”.

“Quanto sopra – continua l’Eav – si è reso necessario in quanto si è dovuto procedere al fermo di alcuni rotabili per interventi urgenti di manutenzione straordinaria su impianti di sicurezza. I rotabili MA100, costruiti nella seconda metà degli anni settanta per la linea A della metropolitana di Roma e successivamente acquisiti da Mcne (ora Eav), saranno oggetto di lavori per adeguamenti normativi e riparazioni strutturali tali da renderli nuovamente pronti alla messa in esercizio in totale sicurezza”. Accanto alle cattive notizie anche un annuncio: entro la prima metà del mese di novembre, sarà pubblicata la gara per la fornitura dei primi 4 nuovi rotabili, nell’ambito di un accordo quadro per un totale di 10 rotabili, per un importo stimato di circa 100 milioni di euro.

In chiusura: “Eav si scusa per i disagi che subiranno gli utenti, assicurando il massimo impegno per il ripristino della regolare circolazione nei tempi previsti”. Lo stesso testo è stato girato dall’Eav all’amministrazione comunale di Aversa che, tramite l’assessore Eleonora Giovine di Girasole, si era rivolta a De Gregorio, scrivendo: “Su sollecitazione del Sindaco Alfonso Golia, con il fine di migliorare il sistema della mobilità della città di Aversa, Le avevo già chiesto telefonicamente un incontro per individuare possibili implementazioni nonché sviluppi delle linee dell’Ente di cui Lei è Presidente. Alla luce delle recenti ulteriori riduzioni delle corse sulla tratta Aversa – Piscinola, che stanno causando ulteriori disagi ai cittadini, Le chiedo urgentemente un incontro su queste tematiche”.

Insomma, richiesta di incontro declinata, con l’assessore che ha fatto sapere che: “C’è la massima attenzione dell’amministrazione comunale sui tagli alle corse della linea della metropolitana che collega Aversa e Piscinola, che stanno creando disagi ai pendolari. Appresa la notizia ho immediatamente chiamato l’amministratore Eav De Gregorio che ci ha spiegato che il taglio è dovuto ai mezzi in manutenzione. Il nuovo orario dovrebbe restare in vigore per il solo mese di novembre. Eav ha anche programmato l’acquisto di nuovi mezzi che permetteranno di ripristinare le corse ogni quindici minuti, il minimo per una tratta metropolitana”.

Sui social, intanto, monta la protesta. Gruppi di pendolari hanno organizzato una raccolta di firme, mentre sono decine quelli che sottolineano come, aggiungendo i tempi dei ritardi dei convogli all’attuale dilatazione delle partenze si arrivi ad attese di poco inferiori ad un’ora. Un’assurdità se si pensa che la corsa sino a Piscinola dura poco più di una decina di minuti. Non a caso in molti parlano di un servizio essenziale praticamente negato a persone costrette ad utilizzare il servizio in tempi ragionevoli ad un costo di ben 2,70 euro, che, per gli standard nazionali, non sono pochi.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico