Napoli Prov.

Minacciano di morte il debitore del padre defunto: 2 arresti nel Napoletano

Per recuperare un presunto credito accumulato dal padre defunto, hanno tentato di estorcere 30mila euro a un uomo minacciandolo di morte. Lo hanno scoperto i carabinieri di Castellammare di Stabia (Napoli) e gli agenti della Squadra mobile di Napoli che, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia, hanno notificato a due persone, ritenute legate alla camorra, altrettante misure cautelari per le accuse di tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso.

Si tratta di Francesco Di Martino, 58 anni, ritenuto elemento di spicco del clan Afeltra-Di Martino dei Monti Lattari, e di Giovanni Acampora, 49 anni, suo luogotenente. Il tentativo di estorsione, messo in atto a Pimonte (Napoli), anche con minacce di morte, prevedeva un’alternativa per la vittima: invece di consegnare i 30mila euro, avrebbe potuto pagare cedendo un suo terreno oppure una sua attività commerciale. Per Acampora il gip di Napoli ha disposto gli arresti domiciliari, mentre Di Martino è stato rinchiuso nel carcere napoletano di Secondigliano.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico