Aversa

Aversa, alla Libriotheca i libri finiscono anche nel…frigorifero

Aversa – Importante evento letterario nei giorni scorsi ad Aversa con la presentazione del primo “Frigobook”. L’evento, organizzato dalla libreria Libriotheca, si è tenuto nel salotto letterario esterno della nota struttura normanna. I lavori hanno visto impegnati Giovanni Grasso & Co. nella sperimentazione di un nuovo format d’incontro fra operatori del mondo dell’editoria e della cultura.

L’idea di fondo nasce per l’amore sconfinato per i libri e per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del riciclo, non solo dei beni ma soprattutto delle risorse. In pianta stabile, nella Libriotheca, sarà possibile trovare un vecchio frigo che ha trovato nuova vita come libreria e da cui si potranno prelevare gratuitamente libri di vario genere oppure donarli in modo da offrire una ulteriore opportunità di lettura agli stessi.

A moderare l’incontro, sotto forma di tavola rotonda, Giampaolo Graziano, dirigente scolastico. Ad alternarsi al microfono, davanti ad un nutrito pubblico, sono intervenuti: Vito Faenza, giornalista e scrittore; Ignazio Riccio, giornalista e scrittore; Pasquale Gnasso, editore e docente; e Luigi Intelligenza, scrittore e direttore commerciale della Gnasso Editore. Testimonial uno scrittore di razza, Pino Imperatore, nelle librerie con il suo nuovo bestseller “Con tanto affetto ti ammazzerò”, DeA Planeta edizioni.

Durante la serata Giovanni Grasso, editore e libraio, ha affermato: “I libri rappresentano una metafora delle mille possibilità di riutilizzo di un oggetto. Hanno vita eterna e sono sempre nuovi nelle mani di chi, per la prima volta, ne sfoglia le pagine anche se ingiallite”. Un’idea, quella del Frigobook, innovativa per la comunità aversana.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico