Aversa

Aversa, Golia (Pd): “Riconoscimento debiti è frutto dell’azione della minoranza”

Aversa – “Di fronte ad una nuova condanna per il mancato riconoscimento dei debiti derivanti da una sentenza del 2012 hanno anche il coraggio di prendersi meriti che non hanno”. E’ questo il commento del consigliere del Partito Democratico, Alfonso Golia, per il quale “il riconoscimento (peraltro solo parziale) dei debiti è frutto della incalzante azione della minoranza. Anzi, da quando è stato dato il via libera ai dirigenti per l’immediato riconoscimento dei debiti da sentenze, in forza di pronunce della corte dei conti, la situazione non è stata più adeguatamente monitorata, a causa della mancata e costante convocazione del Consiglio”.

“E così – sottolinea Golia – si registra un nuovo caso di condanna per sentenza (anno 2012) non ancora riconosciuta. In realtà proprio la corte dei conti, nel riconoscere ai dirigenti la possibilità di liquidare immediatamente i debiti da sentenze, afferma la necessità di convocare comunque il consiglio comunale. E ciò sia per verificare la correttezza dell’operato dei dirigenti, sia per avere un quadro completo della situazione debitoria”.

Il Pd chiede, quindi, “al sindaco e al presidente del Consiglio dimissionario, ai quali il regolamento attribuisce il potere di convocare l’Assise, di provvedere immediatamente. Nel caso fossero troppo impegnati a far quadrare i conti per garantirsi la poltrona per altri due anni – conclude il consigliere Golia – provvederemo, come tante volte accaduto, noi della minoranza”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico