Cronaca

Le mafie gestivano scommesse on line: 68 arresti tra Reggio Calabria, Catania e Bari

di Redazione

68 arresti (18 a Reggio Calabria, 28 a Catania, 22 a Bari) e un’ottantina di perquisizioni sono stati eseguiti, la scorsa notte, da Guardia di finanza, Dia, polizia e carabinieri. Tre inchieste, tre procure (Reggio Calabria, Bari e Catania) e centinaia di uomini impegnati nel blitz coordinato dalla Direzione nazionale antimafia e dal procuratore Federico Cafiero De Raho. Eseguito anche un sequestro di beni in Italia e all’estero per oltre un miliardo di euro. Le mafie, in sostanza, si sono spartite e controllano il mercato della raccolta illecita delle scommesse on line. Il volume delle giocate relative agli eventi sportivi, e non solo, era molto più vasto. Dalle indagini, infatti, è emerso un giro d’affari superiore ai 4,5 miliardi di euro.

IN ALTO UNA PLAYLIST VIDEO DELLE TRE OPERAZIONI

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico