Politica

Elezioni Gricignano, formalizzata intesa tra #SiPuòFare e GiM: “ticket” Aquilante-Di Luise

di Antonio Taglialatela

Formalizzata, dopo l’accordo “notturno” dello scorso 14 marzo, l’intesa tra il gruppo “#SiPuòFare” (composto da “Libera Gricignano”, “Insieme”, “VII Miglio” e “Comitato Donne”) e il circolo “GiM – Gricignano in Movimento” in vista delle amministrative che si terranno in primavera.

Nella sede del circolo “Libera Gricignano”, in piazza Municipio, si sono riuniti i rappresentanti di ogni componente del progetto politico, ribadendo la volontà di costituire una lista civica che prevede la candidatura a sindaco del leader di #SiPuòFare, Andrea Aquilante, e, in caso di vittoria elettorale, la concessione di tre assessorati a GiM, compreso l’incarico di vicesindaco per Gianluca Di Luise.

Un’alleanza che, come scrivevamo nei giorni scorsi, potrebbe far riaprire il discorso della cosiddetta “Grande Coalizione”, richiamando l’attenzione del circolo “Uniti” del primo cittadino uscente Andrea Moretti e del Partito Democratico, forze politiche che avevano partecipato nei mesi scorsi alla trattativa, poi arenatasi per divergenze legate alla figura del candidato sindaco. Ovviamente, considerati gli ultimi sviluppi, altri eventuali alleati dovranno accettare il “ticket” Aquilante sindaco e Di Luise vice, che ormai sembra essere un punto fermo.

Ma, a prescindere dalle decisioni dei morettiani e del Pd, la coalizione di Aquilante è pronta a sfidare l’altra civica “CambiAmo Gricignano” del candidato sindaco Vincenzo Santagata, sostenuta dai movimenti “Osservatorio Politico” e “Gricignano Attiva”.

Intanto, con una nota ufficiale, diffusa all’indomani dell’intesa siglata tra #SiPuòFare e GiM, il Partito Democratico ha preso atto della “conseguente rinuncia all’investitura conferita al dottor Di Luise di aspirante candidato sindaco, proposta dal Pd e Gim a suo tempo”. Il riferimento è legato all’indicazione, da parte dei Dem, di Gianluca Di Luise quale candidato sindaco della “Grande Coalizione”. Proposta che, però, anche per contrasti sorti proprio all’interno del Pd, tra la dirigenza e la componente esterna di GiM che faceva riferimento a Di Luise, non ha avuto seguito.

Ora, come annunciato, il Pd terrà nei prossimi giorni altri incontri con il circolo ‘Uniti’ “per arrivare ad una decisione condivisa sulla formazione della coalizione da presentare ai cittadini alla prossima tornata elettorale”. Insomma, Pd e morettiani non escludono una terza lista da contrapporre a quelle di Aquilante e Santagata.

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA (attendere caricamento…)

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico