Cronaca

Torino, incendio alla Sacra di San Michele: sopralluogo in elicottero

di Redazione

Sopralluogo dei carabinieri del comando provinciale di Torino e del Nucleo tutela patrimonio culturale alla Sacra di San Michele dopo l’incendio del 24 gennaio. L’operazione ha avuto il supporto di un elicottero del primo elinucleo di Volpiano. I danni appaiono ingenti, anche se la valutazione definitiva – dopo gli accertamenti dell’Arma e dei vigili del fuoco – verrà effettuata dalla Soprintendenza. In ogni caso nessun bene storico o artistico è andato distrutto.

E’ il monumento simbolo del Piemonte, una delle più eminenti architetture religiose di questo territorio alpino, transito per i pellegrini tra Italia e Francia. Ristrutturato, è stato affidato alla cura dei padri rosminiani. E’ il luogo che ha ispirato lo scrittore Umberto Eco per il best-seller “Il nome della Rosa”.

Nel 2016 il museo del complesso monumentale abbaziale è stato visitato da oltre 100mila persone. Il 15 marzo 2017, al Circolo dei Lettori di Torino, è stata presentata al pubblico la candidatura dell’abbazia a patrimonio dell’umanità dell’Unesco, nel quadro del sito seriale “Il paesaggio culturale degli insediamenti benedettini dell’Italia medievale”.

IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico