Cronaca

Sanità pubblica, appalti corrotti nella Capitale: 9 arresti

di Stefania Arpaia

Ancora una volta nel mirino dell’illecito ritorna il settore della sanità pubblica. Nove persone sono state arrestate, mercoledì mattina, con l’accusa di corruzione e turbativa d’asta di appalti nella capitale. Dieci le persone finite nel registro degli indagati per traffici di influenza e falso.

I carabinieri del Nas di Roma hanno informato dei 9 arresti avvenuti in mattinata, che hanno coinvolto dirigenti dell’Asl e imprenditori.  I provvedimenti sono stati emessi dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma: carcere per due dirigenti di un’Asl della Capitale e un gestore di laboratori di analisi cliniche, arresti domiciliari per altri 6 tra dipendenti Asl e imprenditori.

I fermati sono responsabili di  “gravi condotte corruttive e di turbativa di gara pubblica per l’assegnazione di opere manutentive di strutture sanitarie della capitale”, hanno fatto sapere i militari dell’Arma.

A finire nel registro degli indagati altri 10 tra dirigenti e pubblici ufficiali, imprenditori privati e soggetti ritenuti “coinvolti in una ramificata rete di reciproche facilitazioni affaristiche finalizzate alla realizzazione di profitti e vantaggi personali, perpetrate mediante traffici di influenze e la redazione di false attestazioni”.

L’indagine, coordinata dalla Procura di Roma, è seguita dal pm Paolo Ielo.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico