Politica

Salta incontro Raggi-Grillo. Muraro mantiene posizione

di Stefania Arpaia

Roma – E’ saltato l’atteso incontro tra il nuovo sindaco di Roma, Virginia Raggi, e il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, previsto per lo scorso mercoledì.

La notizia dell’incontro tra i due era stata diffusa già dalle prime ore della mattina ma una telefonata intorno alle 3 del pomeriggio ha fatto sapere che non ci sarebbe stato alcun faccia a faccia. 

La situazione in cui si trova la Raggi è particolarmente delicata. Le condizioni dettate dal leader sarebbero: le dimissioni dell’assessore all’Ambiente, Paola Muraro, e un passo indietro dei tre sotto accusa, Salvatore Romeo, Raffaele Marra e Raffaele De Dominicis. Lei ribadisce: “La Muraro è una persona competente, prima di mandarla via dobbiamo leggere le carte, tutto potrebbe risolversi con una archiviazione”.

In merito ad un futuro incontro con il leader 5 stelle ha dichiarato: “Se incontrerò Grillo? È possibile “. I due avrebbero avuto solo un confronto telefonico in cui la Raggi ha annunciato lo scambio di poltrona tra il direttore dello Sviluppo economico Silvana Sari e Raffaele Marra. Previsto in giornata anche un incontro con gli assessori Meloni e Baldassarri.

Intanto, Luigi Di Maio ammette l’errore di valutazione su Muraro: “Ho letto quella mail ma ho frainteso”, si è difeso.

La bufera è esplosa dopo che il vicepresidente alla Camera ha ricevuto un’email, lo scorso 5 agosto, della notizia dell’indagine a carico dell’assessora all’Ambiente Paola Muraro, indagata per abuso d’ufficio, di cui aveva dichiarato fino allo scorso martedì di non esserne a conoscenza.

Su Facebook scrive: “Io voglio dire alcune cose. Non ai media, ma ai cittadini, alla comunità del Movimento 5 Stelle, a tutti coloro che credono in questo Paese. Ci sono tante persone che, in questa accozzaglia di inciuci, gossip e scorrettezze non ci stanno capendo più nulla e vogliono risposte. Il sistema dei partiti e dell’informazione legata ad essi ha montato un caso incredibile che tocca a noi smontare in un minuto. E oggi lo sta montando anche su di me”.

Poi ha aggiunto: “Ci guarderemo negli occhi, vi racconterò i fatti e ci parleremo senza intermediari. La verità e l’umiltà ci renderà più forti di prima. Il dialogo con le persone oneste porta avanti questo progetto. Non ci fermano”.

In merito alla Raggi ha aggiunto: “Virginia vada avanti, noi vigileremo”.

Alfano attacca: “Il M5S non ha superato il crash test: non aveva l’air bag e si è andato a schiantare. L’Italia ha bisogno di uomini veri e non di conigli”.

Intanto, la presidente dell’Antimafia Rosi Bindi ha annunciato: “Sentiremo Virginia Raggi in commissione su come vuole amministrare la città dopo Mafia capitale “.

Commenti chiusi.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico