Italia

AULA, Seduta 575 – Esame delle norme sui conflitti di interessi

Roma – AULA, Seduta 575 – Esame delle norme sui conflitti di interessi

ODG | Resoconto Stenografico | Resoconto Sommario

Alle ore 18,20 ha avuto luogo l’esame del testo unificato delle proposte di legge: Disposizioni in materia di conflitti di interessi (C. 275-1059-1832-1969-2339-2634-2652-3426-A/R); esame del testo unificato delle proposte di legge: Istituzione del Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione e deleghe al Governo per la ridefinizione della disciplina del sostegno pubblico per il settore dell’editoria, della disciplina di profili pensionistici dei giornalisti e della composizione e delle competenze del Consiglio nazionale dell’ordine dei giornalisti (C. 3317-3345-A); seguito della discussione delle mozioni Lupi ed altri n. 1-01124, Sberna ed altri n. 1-01146, Nicchi ed altri n. 1-01170, Palese e Pisicchio n. 1-01171, Vezzali ed altri n. 1-01172, Occhiuto e Crimi n. 1-01173, Sbrollini ed altri n. 1-01174 e Rondini ed altri n. 1-01175 concernenti politiche a sostegno della famiglia .

Nella parte antimeridiana della seduta odierna ha avuto luogo lo svolgimento di interrogazioni sui seguenti argomenti: iniziative in materia di ordine pubblico volte a garantire un adeguato controllo del territorio in Basilicata (Burtone – PD), (Vico – PD), (Cuomo – PD), (Battaglia – PD); iniziative per il potenziamento dei servizi di prevenzione e di controllo del territorio nella regione Marche (Terzoni – M5S); iniziative volte a rivedere le modalità di assegnazione degli incentivi Inail di cui al decreto legislativo n. 81 del 2008, al fine di premiare maggiormente la qualità e l’efficacia delle proposte (Patrizia Maestri – PD); iniziative per assicurare adeguati mezzi, personale e risorse per garantire lo svolgimento del cosiddetto processo Aemilia nel territorio dell’Emilia-Romagna (Giuditta Pini – PD), (Fabbri – PD), (Sarti – M5S), (Spadoni – M5S); misure a favore dei territori del modenese e del ferrarese colpiti da una violenta grandinata il 5 settembre 2015 (Ferraresi – M5S); iniziative per favorire l’immissione sul mercato di fitofarmaci non dannosi per la salute e l’ambiente (Lavagno – PD).

Per il Governo sono intervenuti il Sottosegretario per l’interno Domenico Manzione, il Sottosegretario per il lavoro e le politiche sociali Luigi Bobba, il Sottosegretario per la giustizia Cosimo Maria Ferri e il Sottosegretario per le politiche agricole, alimentari e forestali Giuseppe Castiglione.

La Camera ha quindi respinto, previa discussione, le questioni pregiudiziali Paglia ed altri n. 1, Pesco ed altri n. 2, Busin ed altri n. 3 e Laffranco ed altri n. 4, presentate al disegno di legge di conversione del decreto-legge 14 febbraio 2016, n. 18, recante misure urgenti concernenti la riforma delle banche di credito cooperativo, la garanzia sulla cartolarizzazione delle sofferenze, il regime fiscale relativo alle procedure di crisi e la gestione collettiva del risparmio (C. 3606).

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico