Cronaca

Abusi sessuali su bimba di tre anni nella palazzina dove morì Fortuna Loffredo

di Redazione

Caivano – I carabinieri della compagnia di Casoria (Napoli) hanno dato esecuzione a un ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip su richiesta della Procura di Napoli Nord, nei confronti di un uomo e una donna, conviventi, indagati per i reati di violenza sessuale aggravata nei confronti della loro figlia di tre anni.

Le indagini derivate dalla vicenda della morte della piccola Fortuna Loffredo (leggi qui), avvenuta nel Parco Verde di Caivano il 24 giugno 2014, hanno fatto venire alla luce il caso.

In particolare, nel corso delle indagini, è emerso che l’uomo avrebbe costretto la bimba a subire atti sessuali in presenza della madre, la quale, sebbene avvisata in più occasioni dalla figlia dei comportamenti assunti dal convivente ai suoi danni, non li impediva, omettendo di denunciarli.

Sempre nell’ambito delle stesse indagini, erano già stati adottati provvedimenti cautelari personali ed erano stati arrestati due coniugi, che abitavano nella stessa palazzina della piccola Fortuna, anch’essi accusati di violenza sessuale aggravata nei confronti della loro figlia di 12 anni.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico