Società

Cappuccetto rosso e Cenerentola, ministro francese: “Favole sessiste”

di Redazione

Parigi – Cappuccetto Rosso, Cenerentola, Hansel e Gretel, favole “imbottite di rappresentazioni sessiste” e che, dunque, dovrebbero essere messe al bando dai libri di scuola.

Ne è convinta Najat Vallaud-Belkacem, ministro dell’Istruzione francese, che ha dichiarato “guerra” agli stereotipi di genere nei manuali scolastici. E per farlo si è affidata ad uno studio del centro Hubertine Auclert da cui sono emersi elementi “sessisti” in diverse favole appartenenti alla cultura popolare.

La ricerca prende in esame 22 manuali illustrati destinati ai giovanissimi allievi delle scuole elementari. Pubblicazioni in cui solo “il 39% dei personaggi è di sesso femminile”, sottolinea lo studio da cui emerge che, già nelle prime immagini per imparare a leggere, le bimbe giocano soprattutto all’interno, in spazi chiusi, mentre le donne adulte sono spesso in cucina o svolgono le loro mansioni di mamma.

Via, allora, tutte le fiabe che non raccontano “donne in carriera”. Questo, in sintesi, potrebbe essere il pensiero della 38enne ministra di origini marocchine.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico