Cronaca

Tribunale, magistrati e avvocati chiedono aula per ascolto minori

di Redazione

 Aversa. “La voce del minore: dall’audizione all’ascolto”, è stato il tema del convegno tenutosi nella Casa della Cultura “Caianiello”.

Un appuntamento promosso dalla sezione Aiaf (Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e per i minori) di Napoli Nord e patrocinato dal Comune di Aversa. Presenti i componenti del comitato scientifico dell’Aiaf – Maria Barbieri, Adele Belluomo, Margherita Caiazza, Rita Di Marino, Maria Iorio, Giuseppina Valeriano – e il capogruppo consiliare di Forza Italia, Mario Tozzi, in rappresentanza dell’amministrazione comunale.

Tra i relatori, il presidente del Tribunale di Napoli Nord, Elisabetta Garzo, il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Francesco Caia, Nadia Zampogna, magistrato di Napoli Nord, Rosanna Dama, delegata Aiaf Regione Campania, Gennaro Imperatore, Gianfranco Mallardo, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli.

Si è discusso dell’ascolto del minore e dei procedimenti familiari che lo riguardano, in particolare quando gli deve essere garantito l’effettivo esercizio del diritto di esprimere liberamente la propria volontà e i suoi pareri.

Per questo il presidente Garzo ha auspicato che l’amministrazione comunale di Aversa realizzi, all’interno del nuovo tribunale situato nel Castello Aragonese di Aversa, un’aula che accolga in maniera adeguata i minori da ascoltare e tutelare. Auspicio manifestato anche dal presidente degli avvocati napoletani, Caia, che ha anche chiesto l’allestimento di locali che possano ospitare il costituendo Ordine forense di Napoli Nord. Da parte sua, il consigliere Tozzi si è fatto carico di portare tali istanze all’attenzione dell’amministrazione comunale.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico