Campania

Sondaggio Arcadia-Winpoll: “Il 40% dei campani è con De Luca”

Il recentissimo sondaggio pubblicato il 31 dicembre scorso da Arcadia – Winpoll, ha dimostrato che l’azione di governo targata De Luca sta producendo i risultati sperati anche nell’opinione pubblica. La crescita nei sondaggi, che corrisponde alla decrescita di Caldoro (al quale gli elettori di centrodestra avrebbero preferito Carfagna), ha ulteriormente galvanizzato il governatore. “Nel corso del dibattito – dichiara De Luca – per l’approvazione del bilancio regionale, tenutosi il 24 dicembre, mi è capitato di ascoltare dichiarazioni di voto dei consiglieri di opposizione sulla Campania totalmente scollegate dalla realtà. Ma siccome la realtà è testarda e alla fine ha la meglio sulle chiacchiere, sul governo regionale di questi 4 anni e mezzo parlano i fatti”.

E qui il governatore traccia il suo resoconto. Bilancio: “Abbiamo risanato 5.6 miliardi di debiti trovati nel 2015. Abbiamo approvato e parificato tutti i consuntivi dal 2013 al 2018. Dal 2016 non produciamo un euro di disavanzo”. Sanità: “Siamo usciti dal commissariamento dopo 10 anni (di piano di rientro). Nel 2015 eravamo ultimi in Italia per i livelli essenziali di assistenza con 106 punti. Oggi siamo a quota 180 (certificati 170 al 1 gennaio 2018) e siamo la Regione che maggiormente è cresciuta per i Lea. Con l’uscita dal commissariamento possiamo eliminare i tetti di spesa e superare anche i disagi che in alcuni casi a fine trimestre sono provocati dal blocco delle convezioni per le prestazioni non urgenti”.

Piano per il Lavoro: “Dicevano che non sarebbe mai partito. A febbraio i primi 3mila laureati e diplomati andranno a lavorare in 240 Comuni ed enti pubblici regionali. È partito l’iter per l’assunzione di 641 persone nei Centri per l’Impiego. Con la proroga delle graduatorie grazie a un emendamento approvato dal Parlamento, in tempi ancora più rapidi puntiamo all’obiettivo dei 10mila assunti nelle pubbliche amministrazioni campane”. Universiadi: “Tutti dicevano che non ce l’avremmo fatta. In 10 mesi abbiamo fatto un miracolo. 70 impianti ristrutturati (solo con fondi della Regione), lo Stadio San Paolo rimesso a nuovo e un evento seguito in tutto il mondo”.

Trasporti: “Siamo l’unica regione in Italia che dal 2016 fornisce l’abbonamento gratuito a tutti gli studenti fino a 26 anni d’età. Nel 2015 abbiamo trovato una situazione debitoria di oltre 800 milioni di euro (650 eav, 150 con Trenitalia, oltre ai debiti da conteziosi con le aziende del trasporto pubblico locale delle province). Abbiamo risanato tutto. Abbiamo acquistato e sono già in circolazione 24 treni per le linee di Trenitalia, 37 sono in arrivo quest’anno. Acquistati 1000 autobus, di cui 250 già consegnati e in circolazione. Su Eav, dove ci sono i maggiori disagi (ma più grande era il disastro trovato!!!) sono in arrivo 40 nuovi treni, che andranno in particolare sulla Vesuviana. Abbiamo riqualificato 33 stazioni Eav, la stazione di Scampia è un esempio di rinascita urbana. Sapete quanti autobus, quanti treni e quanti interventi ha fatto il precedente governo regionale? Zero”. Prossimi obiettivi: Piano Casa (avvio del programma per 250 milioni di investimenti); Legge sull’ambulantato e il commercio. Gli altri fanno chiacchiere e propaganda. Noi parliamo il linguaggio dei fatti”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico