Aversa

Aversa, il violinista Giovanni Angeleri in concerto nella chiesa della Madonna di Casaluce

Aversa (Caserta) – Grandissimo successo per il concerto di Giovanni Angeleri, tenutosi sabato 23 novembre, nella chiesa della Madonna di Casaluce, nell’ambito dell’Autunno Musicale ad Aversa, promosso dal Lions Club Aversa Città Normanna con il patrocinio morale della Città di Aversa e organizzato dal giornalista Giuseppe Lettieri, grande esperto musicale e da oltre vent’anni organizzatori di eventi di arte musica e cultura nella città di Aversa e non solo.

“La venuta ad Aversa di Giovanni Angeleri, uno dei più importanti violinisti sulla scena mondiale – ha dichiarato Lettieri, già direttore artistico dello Jommelli-Cimarosa Festival – è stata premiata con una partecipazione straordinaria di pubblica. Nella chiesa di San Pietro a Majella più nota agli aversani come Madonna di Casaluce non c’era più spazio neanche per uno spillo, e ciò nonostante la giornata, il sabato, e soprattutto la concomitanza della partita del Napoli, che spesso distrae e allontana soprattutto gli uomini da partecipare a questo tipo di eventi. Grazie ad Antonino Cascio e alla sua splendida orchestra da Camera di Caserta che ancora una volta hanno voluto premiare il pubblico e la città di Aversa con un concerto magnifico”.

“Angeleri – continua Lettieri – si è dimostrato ampiamente all’altezza della fama che lo precedeva, e tutti alla fine gli hanno tributato una lunghissima e sentita standing ovation, chiedendogli numerosi bis, a cui, il solista padovano non si è sottratto, regalandoci anche due virtuosi Capricci di Paganini oltre che il concerto n.1 di Mozart per violino e orchestra, davvero molto bello. Il giorno poi era particolare per la data. Il 23 novembre del 1980 il mai dimenticato terremoto che colpì la Campania e parte del Mezzogiorno, causando migliaia di morti, e Aversa non fu risparmiata. Il tributo in vite umane si ebbe proprio nella chiesa della Madonna di Casaluce dove morì il parroco don Pasquale Ciani e alcuni suoi familiari oltre che la signora Pezone che abitava nell’edificio attiguo alla chiesa. A loro, al loro ricordo, anche per desiderio di don Carlo Villano, abbiamo voluto dedicare il concerto”.

In prima fila, c’erano il presidente Elisabetta Garzo ed il procuratore della Repubblica Francesco Greco del Tribunale Napoli Nord, il sindaco Alfonso Golia e l’assessore alla Cultura, Luisa Melillo. “Una serata magnifica – ha detto Roberto Fabozzi, il medico aversano alla guida quest’anno del Lions Club Aversa Città Normanna – come testimoniato anche dalla presenza di molte persone provenienti da fuori Aversa che si sono complimentati anche all’indomani per la splendida iniziativa. Il Premio Paganini Giovanni Angeleri ha entusiasmato tutti, dai più giovani, che erano tanti e la cosa mi fa estremamente piacere, ai più adulti. La musica, soprattutto a questi livelli, davvero altissimi, è qualcosa che piace ed unisce. Nei due concerti abbiamo superato le settecento persone chiaro segnale dell’alto gradimento dell’iniziativa proposta e conferma che Aversa e Città di Musica”. IN ALTO  ALCUNE FOTO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico