Napoli

Salvini a Napoli, scritte ingiuriose ma per la prima volta niente contestazioni

Saltava all’occhio la spillina di Alberto da Giussano sulle giacche, al posto di quella di forza italia e di alleanza nazionale. Così come saltava all’occhio l’assenza di contestatori, una costante fino ad ora alle convention della lega con la presenza del leader, Matteo Salvini.

E invece questa mattina, al netto di alcune scritte lasciate nel cuore della notte sulla facciata del cinema del quartiere Chiaia dove era in programma l’evento, l’ex ministro dell’Interno ha trovato ad attenderlo solo i nuovi militanti del suo partito. Per lo più ex amministratori dei partiti che formavano il vecchio popolo delle libertà, forza italia e an su tutti.

Nessun picchetto dei centri sociali, niente scontri con le forze dell’ordine. Sono cambiati i tempi anche nel meridione d’Italia dove già alle ultime europee il Carroccio aveva fatto il pieno di voti e ora si prepara alla sua prima elezione regionale con il voto di primavera in Campania e la sfida diretta al governatore De Luca.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico