Caserta Prov.

Lunarte, in Campania appuntamento con l’arte contemporanea e la tradizione dei borghi

Arte contemporanea nelle sue varie declinazioni, partecipazione attiva dei cittadini, valorizzazione dei territori: Lunarte, riproponendosi ancora una volta come manifestazione culturale unica nel suo genere, ritornerà quest’anno il prossimo 23 e 24 agosto.

Dopo dodici edizioni dove decine di artisti hanno invaso borghi, vicoli, piazze e corti private del carinolese, quest’anno la rassegna si sposterà anche a Falciano del Massico. Patrocinata dai due Comuni, la manifestazione è organizzata dalla neo nata Associazione Culturale Lunarte (già Circuito Socio-culturale Caleno).

Registi di successo, attori che hanno calcato i palcoscenici di varie parti del mondo, musicisti talentuosi conosciuti a livello nazionale ed europeo, illustratori che hanno firmato le campagne più importanti dell’attualità: Lunarte è riuscita a mettere insieme le migliori risorse artistiche del momento e l’iniziativa si preannuncia come uno degli appuntamenti estivi più prestigiosi della Campania.

Lunarte a Falciano del Massico – La due giorni, presentata con un manifesto realizzato dall’artista Bamby Kramer,  prenderà il via a Falciano del Massico il 23 agosto, alle 19.30, con il progetto Emphasis, un progetto musicale performativo al pianoforte di Antonio Arcieri.

Nei cortili – Nei cortili di Corso del Re a Falciano del Massico, dalle ore 21, si esibirà l’ex front man dei 24 Grana, Francesco Di Bella, fra i migliori cantautori rock del panorama nazionale; Mariano Fiore, conosciuto artisticamente come ‘Mariano Fulano’ o ‘Malabariano’. presenterà il suo nuovo spettacolo “Infusion”; Alessia Muntoni, in arte “La Nuvola girovaga”, presenterà “Petite”. Non mancherà l’incontro con “Cetrulo Pulcinella” (di e con Susy Pariante).

Nei vicoli – Nei vicoli ci si imbatterà nell’arte del ‘madonnaro’, un’arte effimera che consiste nell’esecuzione di un disegno su asfalto, a cura di Omar Mohamed. Si esibirà il Fronte Afrocumbiero partenopeo, che unisce la musica afro alla cumbia e vivacizzeranno l’atmosfera i Funkool, che hanno iniziato la loro carriera di selecters 20 anni fa monopolizzando una pseudo console durante le feste a casa di amici al grido di “James brown ti protegge”. Nei cortili, il dj set acidtechno e hardtechno di Lady Maru.  I Willy Balkan’s Travel Agency interpreteranno i brani tradizionali e non dell’area balcanica e non mancherà il fascino del tango con la Milonga illegal.

Progetti speciali – “Spazio cinema”, con proiezione di cortometraggi; “Massico resiliente”, esposizione ed esperienza audiovisiva con immagini, suoni e informazioni sul Monte Massico; “Arte dell’intreccio”, numeri mani e vimini a cura di Francesco Torrico, un percorso alla riscoperta dei valori semplici di un tempo.

Lunarte a Carinola – La seconda giornata della rassegna si terrà in una delle location delle ultime dodici edizioni, Borgo Laurenzi di Casanova di Carinola.

Nei vicoli e nei cortili dalle 21 – “Astolfo e la luna” di e con Vittorio Continelli  accompagnerà il pubblico nel mondo fantastico immaginato e descritto da Ariosto nell’Orlando furioso. Con lo spettacolo itinerante “Eretica” di Teatro Nucleo, il pubblico potrà invece scegliere cosa vedere e ascoltare, in quale sogno o paura immergersi in un percorso metaforico a tappe. “Tu, mAmMmAlo” di Ida A. Vinella con Chantal Gori (suoni di Francesco Organo) affascinerà con un reading sonorizzato, popolare e sostenibile. Anche a Carinola avverrà l’incontro con Cetrulo Pulcinella. Un intenso momento teatrale si vivrà con “Il giardino del Signor Bouffier”, scritto, diretto e interpretato da Alessio Pala. Nella serata di Borgo Laurenzi anche quest’anno sarà presentata una nuova produzione Lunarte, di Pasquale Passaretti con Eduardo Ricciardelli: “Sentimenti spinti”(su violenza e religione).

Concerti finali – Alla Fontana vecchia, si esibiranno Augusto Bertoloni & Massimo Verrillo, Lady Maru,  Cocò Djette e i Surealistas, che coinvolgeranno il pubblico di Lunarte in un’esperienza live esuberante, romantica e sorprendente.

Progetti speciali – Aperitivo letterario. Presentazione di libri e discussioni sull’editoria a partire dalle ore 20 con Francesco Iovinella (Ad Est, Verso il sole); Pasquale Stanziale (Il capitale e l’immaginario); Valerio Bindi (Discussione sull’editoriaindipendente).

Mostre e installazioni – Prevista l’installazione video “La morbida” dell’artista multimediale Loredana Antonelli, nonché la mostra personale del noto illustratore e musicista Fabio Magnasciutt.

Agrifood#Storiedicibo – Lunarte prevede la realizzazione di “Agrifood”, un’area food che coniuga sostenibilità delle piccole imprese del settore, la promozione di prodotti di filiera corta, la tracciabilità e l’agricoltura biologica. In linea con l’idea del Festival, i promotori intendono offrire esclusivamente prodotti di qualità nel rispetto di chi sostiene Lunarte con la propria partecipazione.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

La truffa del social network “Amicopolis”: sequestrati beni agli indagati https://t.co/Kg6b0kEk62

“La crisi politica più folle del mondo”: Renzi rilancia alleanza con M5S https://t.co/FwhP3He5jx

Castel Volturno (CE) - Gavettoni contro Salvini, carabiniere: "Almeno mirate bene" (16.08.19) https://t.co/xH8UcjvIo0

Giallo nel Casertano: 94enne trovato morto sotto il letto, ferita la moglie - https://t.co/r8EOKNhFP8

Condividi con un amico