Aversa

Aversa, Scuotri: “De Cristofaro dopo il nulla cosmico si accoda ai contestatori”

“Un po di chiarezza sugli ultimi giorni e sulle attività svolte”. E’ quella che fa Mariano Scuotri, consigliere comunale de “La Politica che Serve”, di recente insediatosi nel Civico consesso dopo la vittoria della coalizione guidata dal neo sindaco Alfonso Golia. Scuotri affronta, in particolare, l’operato intrapreso finora nell’ambito della sicurezza. Poi replica ad alcune critiche sulle Universiadi tenutesi nella città normanna, non lesinando frecciatine a qualche ex amministratore.

Si parte dalla sicurezza: “E’ un tema prioritario. – dice il consigliere – Quella stradale, poi, è sempre stata un tasto dolente tra traffico e strade dissestate: si lavora per riqualificare in futuro arterie importanti della città, ma intanto nell’ultima settimana sono stati numerosi gli interventi dei nostri tecnici per ‘tappare’ e mettere in sesto le voragini più grandi e pericolose. La sicurezza è importante, anche la notte: grazie al provvedimento del sindaco dello scorso weekend, abbiamo capito che la movida può esistere lo stesso rispettando le regole; più vigili in strada e più controlli significa garantire il benessere”.

Scuotri sottolinea: “Si lavora senza sosta, e questa forse già è una bella novità agli occhi di chi oggi dai banchi dell’opposizione o dall’esterno è forse abituato ad una politica amministrativa ‘alla giornata’ e contesta inconsapevolmente l’inefficienza figlia del ‘non lavoro’ dei sindaci della loro area politica”. Il riferimento è alle critiche su alcuni disservizi legati alle gare per le Universiadi disputate al PalaJacazzi. “Altro che mancata programmazione e opportunità sprecata. – incalza Scuotri – Sulle Universiadi abbiamo trovato più incertezze che certezze, eredità dell’Amministrazione De Cristofaro, che fin dal 2016 ci ha raccontato la favoletta del ‘Grande Evento’, ma che in realtà non aveva fatto nulla per preparare Aversa. Noi abbiamo fatto, grazie soprattutto alla buona volontà delle associazioni e della società civile, quello che era fattibile in 15 giorni (gazebo sempre montati, Scuole e Università coinvolte, sempre presenti: le polacche, che forse la consigliera Olga Diana (l’esponente della Lega che ha lanciato accuse sulla gestione delle Universiadi nei confronti dell’amministra Golia, ndr.) non ha avuto il piacere di gustare e che ha contestato non ci fossero, c’erano eh!”.

E, riprendendo la polemica legata all’abbattimento (e alla successiva ricostruzione) delle presunte “mura medievali” adiacenti un terreno privato nel borgo cittadino, Scuotri giudica l’ex sindaco Enrico De Cristofaro (che, nell’ambito della polemica, ha chiesto addirittura le dimissioni di Golia da sindaco) come colui che “sulla scia del nulla cosmico che ha donato alla città pensa di accodarsi al coro di chi ci contesta mura abbattute da un privato sulla base di provvedimenti e fantomatici ‘permessi’ non adottati o concessi da noi. Spiegasse, piuttosto, come mai in 2 anni e mezzo un intero centro storico, con annessa quella bellissima e altrettanto abbandonata zona che costeggia proprio via Adige, non è stato interessato da nessun intervento di riqualificazione o, almeno, semplice pulizia. Noi la città la stiamo già cambiando: impariamo ad essere più onesti e sinceri con noi stessi e raccontiamoci le cose come stanno”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Condividi con un amico