Home

Droga, 25 arresti in provincia di Catanzaro: colpo alla cosca Procopio-Mongiardo

La droga in provincia di Catanzaro nelle mani della cosca Procopio-Mongiardo di San Sostene. Un traffico smantellato dai carabinieri di Catanzaro che hanno dato esecuzione, nell’ambito dell’operazione “Prisoner’s tax”, a 25 ordinanze cautelari fra arresti e obblighi di dimora. Impegnati oltre 200 uomini della compagnia di Soverato e del comando provinciale di Catanzaro per l’ordinanza emessa dal Tribunale di Catanzaro, su richiesta della Procura antimafia diretta dal procuratore Nicola Gratteri.

A finire nel mirino degli investigatori una organizzazione specializzata nel traffico di droga con a capo Domenico e Carmine Procopio, referenti della cosca Procopio-Mongiardo di San Sostene. Il gip ha disposto la misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di: Antonio Arena, 38 anni, di Montepaone, Giuseppe Corapi, 36m di San Sostene, Carmine Procopio, 32, di San Sostene, Domenico Procopio, 55m di San Sostene, Sergio Scicchitano, 40m, di Davoli, Domenico Spadea, 27, di Gasperina, Romano Ponzo, 48, di Soverato, Ernesto Bertucci, 39, di Soverato, Carmela Vono, 49, di Catanzaro.

Nel corso dell’operazione i carabinieri hanno arrestato in flagranza Saverio Spadea e Carmela Vono. Arresti domiciliari nei confronti di Alessandro Aversa, 46 anni di Davoli, Matteo Arena, 26 anni, di Montepaone, Giusepe Codispoti, 25, di San Sostene, Francesco Grande, 24, di Montepaone, Annamaria Gregoraci, 24, di Soverato, Giovanni Gregoraci, 25, di Soverato, Roberto Ierace, 35, di Montepaone, Salvatore Lioi, 33, di San Sostene. Applicata la misura dell’obbligo di dimora nel comune di residenza nei confronti di: Stefano Longo, 30 anni di Soverato, Vincenzo Pacicca, 37, di San Sostene, Salvatore Procopio, 2, di San Sostene, Giuseppe Santise, 29, di Catanzaro, Saverio Spadea, 52, di Gasperina, Sergio Tassone, 27, di Guardavalle, Raffaele Campagna, 28, di Guardavalle, Marco Verdiglione,  24, di Stilo.

I reati contestati sono quelli di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti ed estorsione. E’ stato, inoltre, accertato l’impiego di parte dei proventi illeciti per il sostentamento di detenuti per associazione di tipo mafioso, appartenenti alla cosca, reclusi in diversi istituti penitenziari del territorio nazionale. Nel corso delle indagini, sono state tratte in arresto in flagranza di reato altre 2 persone e sequestrati oltre 7 chilogrammi di stupefacente di vario genere (cocaina, hashish e marijuana). Due arresti in flagranza sono stati eseguiti stamane. I due, nel corso di perquisizioni domiciliari, sono stati trovati in possesso di oltre 160 grammi di sostanze stupefacenti.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Condividi con un amico