Napoli

Napoli, agguato di camorra in ospedale: obiettivo un 22enne. Feriti due minorenni

Agguato la scorsa notte all’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli dove un sicario ha sparato alcuni colpi d’arma da fuoco nel cortile del nosocomio all’indirizzo di un 22enne del quartiere Arenella giunto poco prima, insieme con altri giovani, con ferite d’arma da fuoco alle gambe. I colpi non hanno raggiunto il giovane. Sull’accaduto sono in corso indagini da parte dei carabinieri della Compagnia Centro.

Il 22enne, V. R., con piccoli precedenti penali, è stato trovato ferito in strada, nella centralissima via Toledo, da alcuni giovani. Il ragazzo, colpito alle gambe da colpi di pistola, ha raggiunto con i suoi soccorritori l’ospedale Pellegrini, nel popoloso quartiere della Pignasecca. Qui, negli stessi istanti, mentre il giovane stava entrando nel pronto soccorso, un uomo armato di pistola e con il volto coperto da un casco è entrato nel piazzale dell’ospedale dopo aver scavalcato la sbarra dell’ingresso, iniziando a sparare ad altezza uomo verso gli ascensori e la scala d’accesso al pronto soccorso, probabilmente con l’intento di completare l’agguato iniziato poco prima.

Durante la sparatoria, sarebbero stati colpiti – seppur soltanto di striscio – due ragazzi minorenni che avevano accompagnato il ferito che era il principale obiettivo dell’agguato. L’episodio avrebbe potuto causare anche altre vittime. Oltre alle persone che si trovavano in attesa di cure davanti e dentro al pronto soccorso, e ai medici e agli infermieri che stavano prestando le cure, a rischiare la vita è stata una guardia giurata, in servizio al Pellegrini, che ha aiutato il ferito a varcare l’ingresso. Con loro altre due persone che sostavano in zona.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico