Gricignano

Gricignano, da “terra dei fuochi” a “Terra Felix”: workshop della Pro Loco in piazza

Gricignano – Grande partecipazione di pubblico in piazza Municipio ed enorme interesse per le tematiche trattate nel corso del workshop di domenica scorsa, dal titolo “Atella ieri e oggi”, organizzato dalle diverse associazioni che si occupano dello sviluppo sociale, culturale e turistico dei comuni dell’agro atellano. A fare gli onori di casa il presidente della Pro Loco di Gricignano, il giovanissimo Raffaele D’Aniello. A seguire gli interventi dei relatori che, ciascuno per le proprie competenze, hanno saputo offrire spunti di riflessione interessanti ai numerosi intervenuti.

Il dottor Giovanni Saladino, psicoterapeuta in servizio all’Asl di Marcianise, si è soffermato sull’aspetto psicologico del percorso enogastronomico con specifico riferimento al nostro territorio soffermandosi sull’importanza della condivisione con altre realtà diverse dalla nostra. Il professor Gennaro Caiazzo, dirigente scolastico in quiescenza e storico della cultura locale, ha analizzato le origini del territorio atellano e la sua storia millenaria che va assolutamente rinverdita come sembra stia accadendo in questi ultimi anni con la riscoperta delle tradizioni atellane. Il professor Alfredo Oliva, responsabile del presidio Slow Food Alberata Aversa/Atella, ha rimarcato le potenzialità del territorio sia dal punto di vista archeologico che agricolo ed ha lanciato un appello agli amministratori locali ad impegnarsi per la salvaguardia del territorio e inserire nei propri programmi la realizzazione di parchi tematici, di attività necessarie per invogliare gli imprenditori a investire sul turismo con itinerari culturali ed enogastronomici.

Orgogliosamente il professor Oliva ha citato la legge regionale che ha riconosciuto la peculiarità dell’Alberata Aversana/Atellana, la famosa “vite maritata la pioppo”. A questo proposito è intervenuto Paolo Calvanico, titolare della Masseria Campito, un’azienda vitivinicola di Gricignano che produce vini doc, in particolare l’Asprinio di Aversa. Calvanico ha evidenziato la fertilità del territorio e la scommessa di investire su un prodotto che fa parte della storia della zona. Infine, l’intervento di Nicola Migliaccio, responsabile Slow Food Agro Aversano/Atellano, che ha insistito sulle grandi potenzialità del nostro territorio non più “terra dei fuochi” ma territorio “Felix” come lo definivano gli antichi romani.

A moderare la discussione il dottor Gennaro Pacilio, collaboratore di Pupia.tv. La manifestazione si è avvalsa del patrocinio del Comune di Gricignano e, a tal proposito, sono intervenuti i sub commissari Grazia Cozzolino e Francesco Trotolo che hanno manifestato il proprio interesse per la manifestazione, riconoscendo di aver trovato un comune vivo e pieno di importanti iniziative nonostante i pochi mesi di presenza sul nostro territorio.

IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Casaluce, Pagano: “Città cantierizzata: al via i lavori per cinque progetti” https://t.co/lmPXax72sm

Elezioni Aversa, MCA fuori dalla competizione: “Nessun progetto ci affascina” https://t.co/c0YkZ5ZDDv

Gricignano, uniti contro l'amianto: gli "alunni rapper" della scuola 'Santagata' vincono concorso nazionale - https://t.co/Al0670N9NA

San Tammaro, sequestrato sito di trattamento rottami metallici - https://t.co/jvfAwMJIzm

Condividi con un amico