Gricignano

Gricignano, Santagata: “Ecco la bomba di fango che volevano lanciarmi contro”

Gricignano – “Una cosa inaudita, di uno squallore unico, quella messa in atto dai miei avversari per gettare fango sulla mia persona”. In un video postato sulla pagina social della lista “SiAmo Gricignano”, il candidato sindaco Vincenzo Santagata racconta della vicenda di un suo cliente, che abita in provincia di Ferrara, il quale nei giorni scorsi avrebbe ricevuto la visita di persone legate a filo doppio alla lista del suo avversario Vittorio Lettieri. Questi ultimi, come sostiene il commercialista gricignanese, avrebbero messo in atto una sorta di “indagine penale”.

“Prima hanno contattato l’Ordine dei Commercialisti per sapere se avessi qualche situazione pendente”, fa sapere Santagata, che poi riferisce della visita compiuta nel Ferrarese da tre persone, tra cui “il cugino di una candidata della lista di Lettieri”, “il fratello avvocato del candidato sindaco” e “una terza persona non meglio identificata”. “Si sono recati – spiega Santagata – da un mio cliente in provincia di Ferrara che qualche anno fa aveva avuto problemi con la Guardia di Finanza, per chiedergli informazioni rispetto a quella procedura che lui aveva in corso con il tribunale ferrarese e se io avessi coinvolgimenti in quella storia o fossi stato io l’artefice di qualche situazione anomala o se avessi qualche interessenza con la sua attività”. “Prima di lasciarlo – racconta ancora Santagata – gli hanno fatto firmare una delega all’avvocato per verificare il fascicolo penale e la procedura in corso a Ferrara. Ho anche certezza che è stata interrogata, da qualche appartenente alle forze dell’ordine, la banca dati delle forze di polizia per attingere notizie su di me e sulla mia famiglia”.

“Tutto questo – sbotta l’ex sindaco – finalizzato a mettere in moto la macchina del fango, come già fatto in passato sulle vicende del ‘comitato d’affari’ e del Puc”. “E questa doveva essere la ‘bomba’ che doveva uscire su tutti i giornali? E parlate proprio voi che avete tanti di quegli scheletri nell’armadio da riempire un cimitero?”, si chiede il leader di ‘SiAmo Gricignano’ che, a quel punto, ribadendo che lui nella vicenda del suo cliente di Ferrara non c’entra nulla, mostra i certificati rilasciati dall’autorità giudiziaria relativi all’assenza, nei suoi confronti, di carichi pendenti e di indagini in corso.

E sottolinea come questo suo intervento sia “un atto dovuto nei confronti dei cittadini perché nessuno può permettersi il lusso di insinuare dubbi sulla mia rettitudine morale”. “Invece di fare denunce, querele e deferimenti all’Ordine degli Avvocati vorrei dedicare il mio tempo ai cittadini per illustrargli il programma elettorale”, continua Santagata che, in conclusione, lancia un messaggio ironico al suo avversario: “Continua così che mi fai acquisire sempre più consensi!”.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico