Aversa

Aversa, Incontri d’Arte tra un “fiume di rose” e radici dell’Occidente

Aversa – Un altro appuntamento di “Incontri d’Arte”, curato dalla direttrice Patrizia Rizzitano e dal direttore artistico Domenico Sepe. Venerdì 22 marzo, dalle ore 19.30, nella sede di via Caravaggio 64, alle spalle della caserma dei Carabinieri di Aversa, spazio ad interessanti eventi culturali. L’ingresso è gratuito.

Il primo evento è una collettiva degli allievi della scuola di pittura e scultura, diretta dal maestro Domenico Sepe. Seguirà una performance interattiva ed itinerante, “Il fiume di Rose”, dell’architetto artista Rita Esposito. Un progetto, quest’ultimo, che mira, attraverso una manifestazione artistica in itinere che durerà nove mesi, fino al 21 giugno prossimo, alla realizzazione di un manufatto artistico, collettivo, una “rete”, formata dall’unione di rose realizzate interamente all’uncinetto dall’artista e da una moltitudine di sapienti mani di donna. Le rose saranno destinate a tutte le donne che, nel corso degli eventi, vorranno legarle alla rete de “Il fiume di Rose”.

Seguirà la presentazione del libro dell’architetto Francesco Escalona, “Giallo Tufo”, un viaggio nelle radici d’Occidente, un mistero nei Campi Flegrei per ritrovare un luogo “sacro” che parla del passato, dalle radici da cui tutto è nato, della memoria di tutti: Cuma, insospettata, arcaica, ancestrale.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Caserta, riciclo vetro: "Sbriciola" protagonista al Premio Azienda Green 2019 - https://t.co/zWtlRNkHbW

Parete, casa comunale in preda a erbacce e rifiuti. Rispo chiede bonifica - https://t.co/JoYIRXeeji

Aversa, l'ex "Casa dello Studente" torna di proprietà del Comune - https://t.co/IwwnDKXj8x

Aversa, grande successo per la prima fase del "Jommelli Cimarosa Festival" - https://t.co/HkSeMKwjTS

Condividi con un amico