Matese

Gasolio di contrabbando, sequestrati 21mila litri in azienda dell’Alto Casertano

Nell’ambito del costante presidio economico del territorio, una pattuglia della Tenenza della Guardia di Finanza di Piedimonte Matese, nella mattinata di oggi, ha sottoposto a sequestro 21mila litri di gasolio e il rimorchio telonato sul quale la merce era stipata. In particolare, le Fiamme gialle – nel corso di un controllo presso i locali di un’azienda di trasporto merci ubicata in un comune dell’Alto Casertano – hanno notato la presenza di un rimorchio telonato completamente chiuso, parcheggiato in un’area non interessata alle operazioni di carico e scarico delle merci.

I finanzieri, quindi, hanno deciso di procedere all’ispezione del rimorchio, rinvenendo al suo interno 21 “cubotti” (serbatoi in polietilene da un metro cubo che contengono mille litri) contenenti gasolio a uso agricolo. Al riguardo l’amministratore della società non è stato in grado di esibire alcuna documentazione attestante la legittima provenienza e né di fornire alcuna giustificazione in ordine alla detenzione del prodotto.

Pertanto, i baschi verdi hanno proceduto alla denuncia a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria del predetto amministratore per il reato di “sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici” ed al sequestro del rimorchio nonché dei 21mila litri di gasolio, per un valore complessivo di oltre 210mila euro.

Sono in corso ulteriori approfondimenti tesi a ricostruire la reale provenienza del prodotto nonché la quantificazione dei tributi evasi (Iva e accise). L’attività svolta conferma la prassi, diffusa nelle aree a maggiore vocazione agricola, di appropriarsi indebitamente di gasolio ad accisa agevolata per destinarlo ad usi non consentiti.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico