Trentola Ducenta

Trentola Ducenta, “integrare” il benessere: la mission dello store Max Power

Trentola Ducenta – Un’idea del giovane imprenditore Vladimiro D’Orta, subito accolta con entusiasmo dagli appassionati di sport e wellness, ma anche da tanti cittadini che hanno semplicemente bisogno di seguire una dieta bilanciata. Parliamo dello store di integratori sportivi Max Power che da qualche mese ha aperto i battenti a Trentola Ducenta, in via De Nicola 72.

“Questo è il terzo negozio presente in Campania”, spiega D’Orta che, insieme al suo socio Marco Iaccarino, ha altri due store nel quartiere Vomero di Napoli e a Quarto. Ma questa di Trentola Ducenta è un’esperienza particolare, poiché è la sua comunità d’origine che intende sensibilizzare per la cura e il benessere del corpo. A fronte dell’incremento del numero di palestre a Trentola Ducenta e in tutto l’agro aversano registrato negli ultimi anni, c’è sempre più bisogno di tenere sotto controllo il proprio corpo. “L’attività fisica intensa o meno intensa – spiega D’Orta – richiede inevitabilmente un’integrazione specifica. Ad esempio i bodybuilder, o gli aspiranti tali, per poter accrescere i loro muscoli devono integrare necessariamente con le proteine animali, visto che con il normale cibo non riuscirebbero a compensare il deficit dovuto allo sforzo. Così come per chi vuole avere un fisico tonico, in tal caso gli amminoacidi ramificati servono a recuperare da un prolungato sforzo fisico”.

A chi si approccia al mondo dello sport o chi vuole semplicemente stare in forma, D’Orta consiglia di abbinare l’attività fisica ad una dieta, “il che non vuol dire non mangiare o fare diete drastiche, queste ultime sono solo dannose e nel tempo non portano a nulla”, sottolinea l’imprenditore. Non a caso, lo store collabora con la dottoressa nutrizionista Italia Teresa Costanzo che insegna a mangiare innanzitutto bene ai suoi pazienti e, in tal modo, apre loro la strada ad una vita sana ed equilibrata senza sacrifici. “Occorre iniziare a capire – sostiene D’Orta – che esistono cibi buoni e salutari che possono sopperire ad una dieta ricca di fritture o dolci, il che non vuol dire eliminarli del tutto, ma invertire la percentuale d’uso. L’eccezione, o in gergo il cosiddetto ‘sgarro’, che altro non sarebbe la trascuratezza nell’osservanza di un dovere, deve essere in percentuale minore al mangiare cibi sani”.

Lo store Max Power non è solo per gli sportivi. “Abbiamo – fa sapere D’Orta – una vasta gamma di barrette proteiche, avena, muesli o insaporitori ipocalorici, oltre a vitamine, minerali, melatonina, omega 3, vitamina D, tutti eccipienti che il nostro corpo produce normalmente o che assumiamo dal cibo, ma che per diverse motivazioni non riusciamo a compensarli nel nostro fabbisogno giornaliero”. La missione di Vladimiro è anche sociale: “Viviamo, purtroppo, in una terra che hanno inquinato e martoriato. Ancora oggi ne subiamo le conseguenze. Possiamo, però, diminuire eventuali problemi del nostro corpo a cominciare dal cibo e dall’attività fisica. Grande attenzione dobbiamo rivolgere ai nostri figli. Iniziamo ad abituarli a prediligere lo sport, evitando l’abuso dei cosiddetti cibi spazzatura. Se riusciamo ad inculcargli questa mentalità gli avremo lasciato una preziosa eredità”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sant'Arpino, "Libera Mente" incontra i cittadini e raccoglie le loro istanze - https://t.co/zfduZefsZ9

Migranti "scaricati" al confine. Salvini: "Vergogna internazionale". La Francia: "Non lo faremo più" - https://t.co/3bVem0mHtU

Pompei, scoperta nuova iscrizione: l'eruzione a ottobre e non ad agosto - https://t.co/em7JOKvebA

Tap, il ministro Lezzi: "Troppo costoso fermarlo". Comitato: "Eletti M5S si dimettano" - https://t.co/cqu0GBJOyv

Condividi con un amico