Home

Kenya, i salesiani salvano i bambini da un futuro di violenza e morte prematura

I “Bosco Boys” sono i ragazzi strappati alla strada dai salesiani che operano in Africa. Bambini che vivevano in strada tra malattie, sporcizia, consumo di droga, abusi, anche sessuali. Decine e decine di bambini presenti all’interno delle tante baraccopoli esistenti a Nairobi che, abbandonati in strada dalle famiglie, come se fossero sacchetti di spazzatura, trovano la loro casa e la loro famiglia, allontanandosi da un futuro di delinquenza, fatto di sopraffazione, abusi, violenza, droga e morte prematura. Un futuro che è obbligato per luogo di nascita e che sarebbe l’unico possibile se non vi fossero i salesiani.

In una struttura realizzata grazie a donazioni spontanee, senza alcun aiuto dello Stato, i salesiani che lavorano in Africa da ormai oltre 30 anni provano a cambiare il futuro di questi bambini prendendoli dalla strada e portandoli nel loro centro di accoglienza, collocato a Nairobi nella zona di Karen, una delle tante località poverissime agli estremi confini della città, poco distante dalla baraccopoli di Kuwinda. I salesiani prendono questi bimbi dalla strada, li affidano al loro centro di riabilitazione, dopodiché li inseriscono nella struttura scolastica che hanno realizzato insegnando non solo a leggere e scrivere ma anche ad essere bambini che giocano, cantano e fanno tante altre attività che ci hanno mostrato quando abbiamo visitato il centro dei “Bosco Boys” insieme ad un gruppo di studenti italiani.

Ma i salesiani non si fermano qui. Nella loro scuola ai “ragazzi di strada” insegnano anche un mestiere e ne favoriscono l’inserimento lavorativo, mettendo le basi per un futuro normale. Certo, potrebbero fare di più ma occorrono donatori che finanzino le loro attività.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

'Ndrangheta, 18 fermi nel Reggino: c'è anche un sindaco - https://t.co/2TlwnhLOEI

Rapina in villa a Lanciano, il medico aggredito: "Pensavo che ci ammazzassero" - https://t.co/Qy0cnTDF2W

Di Maio: "Jobs Act? Una riforma folle che umilia le persone" - https://t.co/Gj4GLhMeph

Migranti e sicurezza, Salvini: "No asilo a richiedenti pericolosi o condannati" - https://t.co/tYzWooVHvU

Condividi con un amico