Home

Operaio Fiat licenziato si cosparge di benzina sotto casa di Di Maio

“Il Sud si può riprendere se non si lascia scappare gli stabilimenti come l’Alenia e la Fiat di Pomigliano”. Sono parole del neo ministro del Lavoro Luigi Di Maio che dopo la votazione per la fiducia alla Camera, è tornato a Pomigliano D’Arco per fare visita in ospedale a Mimmo Mignano, uno dei cinque operai della Fca per i quali la Cassazione ha confermato il licenziamento a causa del “funerale” dell’ad Sergio Marchionne inscenato con un fantoccio nel 2004.

L’uomo si è incatenato davanti alla casa del ministro del Lavoro e si è cosparso di benzina, minacciando di darsi fuoco. “Mimmo non mi ha votato, ma non fa niente – ha detto il leader M5s a margine della sua visita a Mignano – mi ha detto che continuerà nella sua battaglia. Io gli ho promesso che questa sentenza non sarà un alibi per la politica”, ha concluso Di Maio.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Teverola, Pasquale Menale ucciso a 17 anni: il padre chiede riapertura indagini - https://t.co/SOFSjvWIhy

Aquarius, crisi diplomatica: l'Italia chiede le scuse della Francia - https://t.co/0Qikukigew

Casal di Principe, guida vettura sequestrata e senza patente: denunciato nigeriano - https://t.co/71jp6GXLQ9

Pizzo Calabro, sequestrata vasta coltivazione di marijuana - https://t.co/5ppw01Iq7Q

Condividi con un amico