Sant’Arpino

Sant’Arpino, il Parco Archeologico Atellano al centro di un progetto “scuola-lavoro”

Aversa – Riscoprire il Parco Archeologico Atellano. «Nel prossimo consiglio comunale, in programma per il prossimo 30 maggio, – ha annunziato il sindaco di Sant’Arpino Giuseppe dell’Aversana – voteremo un accordo con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggistica per le province di Caserta e Benevento ed il Collegio dei Geometri della provincia di Caserta per la pulizia, la valorizzazione e il rilievo topografico del parco archeologico da anni in abbandono ai lati dell’ex municipio Atella di Napoli».

L’occasione dell’iniziativa è rappresentata dall’individuazione nell’area archeologica di Sant’Arpino del sito idoneo per un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro dedicato alla formazione di geometri professionisti nei Beni Culturali. «In ossequio alla legge di riforma della Scuola che introduce e regolamenta – spiega il primo cittadino di Sant’Arpino – l’obbligo di alternanza scuola-lavoro per gli alunni dell’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado il collegio dei Geometri ha attivato un percorso di Alternanza Scuola Lavoro con l’istituto Tecnico Statale «Carlo Andreozzi» di Aversa per la formazione di geometri professionisti nei Beni Culturali mediante uno stage lavorativo di 80 ore/studente presso un sito archeologico per l’applicazione sul campo delle nozioni acquisite in aula».

L’iniziativa si avvarrà della consulenza dell’associazione culturale «Gens Iulia» che da anni collabora con le strutture periferiche del Ministero dei Beni Culturali per attività di pulizia e sistemazione dei siti archeologici nonché assistenza a compiti di sorveglianza, accoglienza e informazioni al pubblico nelle aree archeologiche. «Abbiamo ideato – è ancora dell’Aversana a parlare – un protocollo d’intesa fra le parti per far pulire e sistemare il parco archeologico. Tutto questo a costo zero per le casse comunali».

«Su nostra sollecitazione – continua il sindaco – il collegio dei geometri e l’associazione ‘Gens Iulia’ si sono impegnate a collaborare alla realizzazione di un intervento di pulizia, sistemazione e rilievo dell’area archeologica di Sant’Arpino, nell’ambito del Progetto di Alternanza Scuola Lavoro “Lavorare nella Storia”, finalizzato alla formazione degli studenti in ambito archeologico». La realizzazione dello stage non comporterà alcuna spesa per la Soprintendenza e per il Comune di Sant’Arpino. «Grazie alla competenza professionale dell’ordine dei geometri ed alla qualificata esperienza dell’associazione “Gens Iulia” – conclude il primo cittadino – attiveremo questa procedura per ripulire e far risplendere il parco archeologico dell’antica Atella consentendone la visita per meglio conoscere il nostro passato».

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Manovra, Italia risponde a Ue: "Interverremo se il deficit/Pil va oltre le stime" - https://t.co/UePkYTFwSh

Roma, usura e spaccio: sgominata banda a Fidene. Coinvolta dipendente comunale - https://t.co/Xnnz0Ohf4w

Migranti e matrimoni "in vendita": 3 arresti nel Cosentino - https://t.co/ADhgOeczDq

'Ndrangheta, arrestato a Roma il latitante Filippo Morgante della cosca Gallico - https://t.co/q5hH3CPKIg

Condividi con un amico