Home

‘Ndrangheta, edilizia e sale bingo: arrestati 4 imprenditori

Quattro imprenditori di Reggio Calabria, ritenuti affiliati alle cosche di ‘ndrangheta cittadine, sono stati fermati nel corso di un’operazione condotta dai carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale e coordinata dalla Dda reggina.

Sono finiti in carcere Michele Surace e suo figlio Giuseppe – proprietari dell’unica sala Bingo della città dello Stretto -, Francesco Andrea Giordano e Carmelo Ficara. Per i pm, che hanno emesso un decreto di fermo, sono affiliati alle cosche Latella-Ficara e Tegano e sono accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni e auto riciclaggio, avrebbero contato sull’appoggio delle più pericolose cosche cittadine per accumulare enormi profitti illeciti, riciclati poi in fiorenti attività commerciali.

Nell’ambito dell’operazione, in cui sono stati impiegati oltre 100 carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, sono state anche sequestrate numerose aziende, centinaia di appartamenti e decine di terreni edificabili nel capoluogo, per un valore complessivo di oltre 50 milioni di euro. “Si è fatta luce – riferiscono i carabinieri – su un reticolato di cointeressenze criminali coltivate da spregiudicati imprenditori edili e immobiliari”.

IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, il sindaco Moretti in campo con la sua lista: "Ho già una rosa di 20 candidati" - https://t.co/h1LdDg6Iqh

"La Radiologia per il riscatto della Terra dei Fuochi": congresso medico a Marcianise - https://t.co/PkXp4V5sH9

Aversa, De Angelis: "Premieremo la classe più 'green' del Secondo Circolo" - https://t.co/KqdZecGGlW

Trentola Ducenta, Bottigliero presenta i candidati Catalano, Mare, Iuliano e Abate - https://t.co/X03vtirYsH

Condividi con un amico